In arrivo una bacchetta 'magica' per imparare a programmare

Tecnologia
In arrivo una bacchetta 'magica' per imparare a programmare (ANSA)
programmazione_tablet_ansa

La società inglese Kano sta per lanciare un nuovo prodotto interattivo per aiutare persone di tutte le età ad apprendere le skill di codifica base 

Spesso i linguaggi di programmazione informatica appaiono così complessi ed intricati che, per provare a comprenderli, servirebbe una bacchetta magica. Ed è esattamente ciò che deve avere pensato Kano, una 'do it for yourself' company, fondata con lo scopo di aiutare persone di tutte le età ad assemblare un computer partendo da zero, e ad apprendere le skill di programmazione base. La società inglese, infatti, è pronta a lanciare sul mercato un nuovo prodotto: una vera e propria bacchetta 'magica' in stile 'Harry Potter' sensibile al movimento. Grazie a una combinazione di sensori elettronici, tra cui un accelerometro, un giroscopio e un magnetometro, la bacchetta è in grado di trasmettere i movimenti reali della mano per far funzionare una app di apprendimento disponibile per dispositivi mobili e computer.

Imparare… come per magia!

Esattamente come avviene anche per altri giocattoli elettronici programmabili disponibili sul mercato, la bacchetta magica realizzata da Kano è stata progettata con l'idea di facilitare i bambini nell'apprendimento dei concetti base della programmazione informatica attraverso un'interfaccia grafica in cui le istruzioni vengono fornite con l’uso di blocchi virtuali. I possibili utilizzi del dispositivo sono pressoché illimitati: si va dal più semplice far volteggiare una piuma virtuale su di un tablet o uno smartphone, a interazioni più complicate, che innescano effetti sonori ed esplosioni, basati su come la bacchetta viene ruotata e agitata dai bambini.

Non solo un giocattolo

Quando i giovani ‘maghetti’ iniziano a sentirsi a proprio agio con l'interfaccia di codifica, o scoprono di avere già acquisito le competenze necessarie per sfruttare appieno la bacchetta, possono anche iniziare a familiarizzare con il codice javascript modificabile, che alimenta ciascun programma. La bacchetta, in buona sostanza, potrebbe rivelarsi anche più di un semplice giocattolo. Gli adulti che già hanno familiarità con il linguaggio j-script, infatti, potrebbero anche riuscire ad ampliarne notevolmente le funzionalità, utilizzandola addirittura come telecomando interattivo per le luci e gli elettrodomestici di casa.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.