Google Maps aggiunge i percorsi accessibili alle sedie a rotelle

Tecnologia
google_maps_youtube

Il nuovo servizio indica le tratte e i mezzi più comodi. Sarà utile anche per i genitori che si muovono in città con un passeggino. Arricchiti inoltre i contenuti di Street View

Google Maps prova a rendere gli spostamenti in città più semplici per i disabili. Le mappe segnaleranno anche i percorsi accessibili per le sedie a rotelle, prendendo in considerazione i mezzi più comodi su cui viaggiare, rampe e ascensori. Lo ha annunciarlo il product manager di Google Rio Akasaka in un post.

Come funziona

“Nei centri urbani - ha scritto - autobus e treni sono spesso il modo migliore per spostarsi, ma rappresentano una sfida per le persone che usano sedie a rotelle o con esigenze di mobilità diverse. Le informazioni su quali stazioni e percorsi sono accessibili non sono sempre facilmente disponibili o facili da trovare”. Adesso Maps le metterà automaticamente a disposizione in una “opzione di viaggio” dedicata. Per accedervi, basta indicare punto di partenza e di arrivo su Google Maps, quindi cliccare su “Indicazioni stradali”, selezionare “Trasporto pubblico” e “Opzioni”. Accanto a quelle tradizionali (percorso più veloce o con meno trasbordi) ci sarà “accessibile con sedia a rotelle”. A questo punto comparirà il percorso scelto, in uno stile grafico identico a quello attuale.

Non solo per la sedia a rotelle

La funzione è attiva su Londra, New York, Tokyo, Città del Messico, Boston e Sydney. Quindi non ancora in Italia. Google ha in programma però di portare il servizio in altre città. L'obiettivo di rendere i percorsi più accessibili passa anche da un arricchimento di Street View, il servizio che consente di osservare ed esplorare le immagini di strade e luoghi pubblici. Google ha prodotto nuove fotografie navigabili di luoghi sensibili, come centri storici e stazioni ferroviarie, per consentire agli utenti di visualizzare in anteprima i percorsi e farsi un'idea più precisa del loro viaggio. Come sottolineano Akasaka e un video che accompagna il post, le novità sono sì studiate per chi si sposta su una sedia a rotelle, ma potranno essere fruite da tutti e questo potrebbe rappresentare un vantaggio per chi ha momentanee difficoltà (chi per esempio ha un gesso o è costretto ad adoperare le stampelle) e per i genitori che spingono un passeggino tra bus e metropolitane.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.