Al via il Mobile World Congress, Samsung svela il Galaxy S9

Tecnologia
Galaxy_S9

A Barcellona si alza il sipario sull'evento dedicato alla telefonia mobile. Negli anticipi della fiera (che apre al pubblico il 26 febbraio) protagonisti anche Huawei con nuovi pc e tablet e Nokia con una nuova linea di smartphone

Il Mobile World Congress 2018, la fiera sul mondo delle telecomunicazioni mobili di Barcellona, scalda i motori. Alla vigilia dell'apertura al pubblico (il 26 febbraio) le prime anteprime alla stampa svelano uno dei dispositivi più attesi: il Samsung Galaxy S9, smartphone che punta tutto sulla comunicazione visiva. Huawei in Spagna quest'anno porta solo computer e tablet, rinviando il lancio del suo smartphone 'top', il P20, a un evento parigino di fine marzo. Con Apple assente, come sempre, dalla kermesse catalana, a sfidare Samsung è a sorpresa Nokia.

Samsung Galaxy S9

Protagonista delle anteprime di Barcellona è stato il nuovo Galaxy S9 di Samsung, smartphone che punta sulle caratteristiche della nuova fotocamera, "la più avanzata mai realizzata", afferma la compagnia. Con i Galaxy S9 ed S9+ "abbiamo rivoluzionato la fotocamera dello smartphone", ha dichiarato DJ Koh, presidente e responsabile della divisione IT & Mobile Communications di Samsung Electronics. "Questi smartphone non solo consentono di acquisire foto e video di alta qualità in qualsiasi situazione ambientale, ma sono progettati per aiutare le persone a comunicare con gli altri ed esprimersi in modo unico e personale". Fra le funzionalità collegate alla nuova fotocamera c'è il "super slow-motion" in grado di acquisire 960 frame al secondo per creare video con diverse potenzialità creative. Una certa attenzione è stata dedicata anche al comparto audio, grazie agli altoparlanti stereo realizzati in partnership con AKG che supportano la tecnologia Dolby Atmos, in grado di produrre un effetto surround. Fra le nuove funzioni dell'assistente Bixby colpiscono le potenzialità della realtà aumentata che permettono, ad esempio, di tradurre lingue straniere e convertire valute in tempo reale inquadrando il mondo esterno con la fotocamera. I nuovi Galaxy sembrano invece seguire Apple con le funzioni "My Emoji", le emoji tridimensionali personalizzate in base al volto dell'utente che sono molto simili alle "Animoji" di iPhone X. Per l'autenticazione dell'utente Samsung adotta tre diverse opzioni biometriche: riconoscimento dell'iride, del viso e delle impronte digitali. Le prime due si possono combinare per sbloccare il dispositivo. Il prezzo del dispositivo parte da 899 euro (999 per la versione Plus).

Le novità di Huawei

Protagonista delle anteprime della fiera anche Huawei che però non cerca lo scontro diretto con Samsung: la compagnia cinese approfitta della vetrina catalana per presentare nuovi tablet e laptop. Rinviato a un evento parigino di fine marzo il lancio del nuovo smartphone "top", il P20. A Barcellona Huawei svela il MateBook X Pro: il portatile Windows ultra-sottile da 13,9 pollici con schermo touch, processore Intel i7 di ottava generazione, quattro altoparlanti. Dotato di una "carrozzeria" di metallo con finitura ruvida a taglio diamantato promette un'autonomia di 12 ore in riproduzione video (o 15 ore di navigazione online) e una speciale fotocamera a maggiore controllo per la privacy. Sul fronte dei tablet, arriva la serie MediaPad M5, da 8,4 o 10,8 pollici, con design ergonomico e schermo in vetro 2.5D. Nel modello più grande il sistema operativo Android è stato personalizzato con un'esperienza "Desktop View". C'è inoltre l'attacco per la tastiera e, nella versione Pro, una pennino che riconosce 4.096 livelli di pressione.

La nuova gamma Nokia

Da meno di 100 a quasi 800 euro: Nokia ha presentato una nuova gamma completa di smartphone basati su sistema Android, con l'obiettivo di raddoppiare i risultati raggiunti nel 2017. L'Italia, tra l'altro, è considerata uno dei mercati chiave per il raggiungimento di questo target. La novità più sostanziosa svelata al Mobile World Congress 2018 è il Nokia 8 Sirocco: il pezzo top di gamma fa di eleganza e resistenza (è fatto di acciaio inox e vetro) le due caratteristiche distintive. Arriverà sul mercato ad aprile. Sul versante opposto si trova, invece, il remake del Nokia 8110: si tratta del famoso telefono comparso per la prima volta nel 1996. A coprire la fascia intermedia ci sono le nuove versioni del Nokia 1 e del Nokia 6, più il Nokia 7 Plus. Nel 2017 il marchio finlandese, resuscitato un anno fa dalla società Hmd Global, ha consegnato oltre 70 milioni di telefoni di cui circa 60 milioni di cellulari tradizionali, segmento che vede Nokia "al primo posto globale", ha dichiarato all'ANSA il Ceo di Hmd Florian Seiche: "Il 2018 sarà un anno fondamentale nel nostro viaggio per fare di Nokia uno dei marchi leader al mondo negli smartphone nei prossimi 3-5 anni".

Tecnologia: I più letti