Al via il Mobile World Congress 2018: le novità più attese

Tecnologia
GettyImages-mwc

L'evento di Barcellona si aprirà il 26 febbraio, ma le presentazioni inizieranno il 25. Samsung svelerà Galaxy S9. Anche da Sony, Nokia e Motorola si attendono intessanti anticipazioni

Barcellona diventa per qualche giorno la capitale mondiale degli smartphone: dal 26 febbraio all'1 marzo si terrà il Mobile world congress. Salvo alcune eccezioni (come Apple), la maggior parte dei marchi sarà nella città catalana per presentare i propri dispositivi. Ecco quali sono i più attesi dell'edizione 2018.

Il ritorno di Samsung

Il 25 febbraio è il giorno di Samsung, che alla vigilia dell'inaugurazione presenterà il suo smartphone di punta, il Galaxy S9 (e la sua versione Plus). Per il gruppo sudcoreano si tratta di un ritorno. Nel 2017, infatti, i guai del Note 7 avevano spinto la società a ricalibrare il calendario e rimandare la presentazione dell'S8 a marzo. Con l'S9, invece, si ritorna alla classica presentazione iberica. Dal punto di vista estetico, è già stato tutto svelato dalle consuete fughe di notizie che hanno rivelato come le differenze rispetto al predecessore siano minime: stesse dimensioni (5,8 e 6,3 pollici) e stesso display curvo sui lati. Sul retro resta il sensore di impronte digitali, che però potrebbe essere spostato immediatamente sotto la fotocamera. Proprio gli obiettivi sembrano volersi imporre come punto di forza dell'S9. È attesa una modalità di ripresa in super slow-motion. Quanto al prezzo, è previsto un ritocco verso l'alto.

Sony verso il tris

L'altro marchio che utilizzerà i riflettori del Mwc 2018 è Sony. Nell'evento del 26 febbraio sono attesi due smartphone: Xperia XZ2 e XZ2 Compact. Potrebbe essercene anche un terzo, al top della gamma. Si tratterà, in ogni caso, dei dispositivi di punta del gruppo giapponese, sia in termini di dotazione sia (di conseguenza) in termini di prezzo. La differenza tra questi smartphone di Sony dovrebbe stare soprattutto nelle dimensioni: l'XZ2 dovrebbe avere una diagonale da 5,7 pollici. Il Compact (come dice il nome) dovrebbe essere più piccolo: 5 pollici.

Nokia con un top di gamma

Lo scorso anno, il Mwc è stato per certi versi "il grande ritorno" di Nokia. Il marchio aveva svelato gli smartphone 5 e 6. Anche se l'attenzione si era focalizzata soprattutto sul 3310. Nell'edizione 2018, Nokia dovrebbe confermare un programma ricco, presentando il 7 e il 9. Quest'ultimo, in particolare, dovrebbe essere il primo vero top di gamma da quando Nokia è stata rilanciata sotto le insegne del gruppo Hmd. Fino a ora il marchio che ha dominato i primi anni 2000 si è mosso a piccoli passi, privilegiando il mercato asiatico e gli smartphone di fascia media. Il Nokia 9 dovrebbe montare un processore Snapdragon 845, un display da 5,5 pollici e un design che segue la tendenza "edget-to-edge", cioè con una riduzione estrema dei bordi per ampliare la superficie utilizzabile a parità di dimensioni complessive.

La linea "G" di Motorola

Motorola annuncerà la nuova serie "Moto G6", composta da tre modelli: Moto G6, Moto G6 Plus e Moto G6 Play. In base alle immagini (non ufficiali) dei dispositivi trapelate online, si nota un design piuttosto tradizionale, che pur riducendo i bordi, li mantiene consistenti nella parte inferiore e in quella superiore degli smartphone. Si nota poi una doppia fotocamera posteriore. Mentre il sensore di impronte digitali dovrebbe essere frontale su Moto G6 e Moto G6 Plus e posteriore su Moto G6 Play.

Huawei e gli altri

Tra i gruppi presenti ma dai quali non si attendono notizie di importanza primaria ci sono Huawei e LG. Il produttore cinese ha fissato un evento il 25 febbraio, ma non si attende a Barcellona l'arrivo del P20. Huawei ha infatti previsto per il 27 marzo un altro appuntamento, a Parigi. Neppure da LG si attendono novità significative, se non un aggiornamento del suo V30. Se Apple conferma la sua tradizionale assenza, ci sarà invece Google. Di sicuro non presenterà nuovi smartphone, ma potrebbe concentrarsi sull'assistente digitale Google Home.

Tecnologia: I più letti