Serie A, Sassuolo-Milan 0-3 e Inter-Sampdoria 3-0: lo Scudetto è dei rossoneri. HIGHLIGHTS

Sport
©LaPresse

Nell’ultima giornata di campionato i rossoneri al Mapei Stadium vincono con una doppietta di Giroud e un gol di Kessié e sono campioni d'Italia. I nerazzurri di Simone Inzaghi battono i blucerchiati a San Siro con un gol di Perisic e una doppietta di Correa

ascolta articolo

Il Milan vince lo Scudetto di Serie A per la stagione 2021/2022 ed è campione d'Italia (LA CAVALCATA DEL MILAN - LA FESTA SCUDETTOI SUCCESSI DI PIOLI - TUTTI GLI SCUDETTI DEL MILAN). I rossoneri hanno battuto al Mapei Stadium il Sassuolo per 3-0 grazie a una doppietta di Giroud e un gol di Kessié. Contemporaneamente l'Inter ha vinto contro la Sampdoria con una doppietta di Correa e una rete di Perisic: un risultato che però non è bastato a ribaltare la classifica e conquistare il titolo (LA STAGIONE DELL'INTER - LA CARRIERA DI INZAGHI - GLI SCUDETTI NERAZZURRITUTTI GLI HIGHLIGHTS DI SERIE A). 

La cronaca di Sassuolo-Milan 0-3. (GLI HIGHLIGHTS)

approfondimento

Da Rocco a Sacchi fino a Pioli: tutti gli scudetti vinti dal Milan

Al Mapei Stadium parte forte il Milan che costruisce tre occasioni in tre minuti: al 7’ Giroud di testa su calcio di punizione trova lo specchio della porta ma Consigli respinge. Poi Tonali recupera un pallone e serve Leao che viene murato da Ferrari. E ancora deviazione di petto di Tomori nei pressi della porta di Consigli e deviazione di coscia sulla linea di porta da parte di un difensore del Sassuolo. Al 17’ la sbloccano i rossoneri: assist di Leao per Giroud che calcia trovando un doppio tunnel tra le gambe di Ferrari e Consigli e il gol dell’1-0. Poi ancora una gran conclusione dalla distanza di Tonali, ma Consigli vola e manda in corner, e un’occasione per Tomori che sfiora il raddoppio. Al 32’ arriva il 2-0 con un gol di Giroud su assist di Leao, poi quattro minuti dopo il Milan fa tris con una rete di Kessié. Al 43’ doppia occasione per il Sassuolo: prima gran riflesso di Maignan sul colpo di testa di Scamacca, poi l'intervento di Krunic che si immola respingendo di testa un destro secco dello stesso Scamacca. Il primo tempo finisce 0-3 per il Milan. Nella ripresa Berardi prova la soluzione a giro di sinistro dal limite dell'area ma il pallone termina largo. Al 78’ annullato un gol a Ibrahimovic: altro assist di Leao, che però era scattato leggermente oltre la linea dei difensori del Sassuolo per poi servire Zlatan che di testa aveva trafitto Consigli. All’87’ palo di Traoré, ma Maignan si tuffa bene anche su questa conclusione. Due minuti ancora un’occasione per il Milan: doppio passo di Leao e assist per Calabria che col destro trova una gran parata di Consigli che gli nega il poker. Il match finisce sul 3-0 per il Milan, che dopo 11 anni è di nuovo campione d’Italia.

Il tabellino di Sassuolo-Milan 0-3

17' e 32' Giroud, 36' Kessié

 

SASSUOLO (4-3-3): Consigli (37' s.t. Satalino); Muldur, Ayhan, Ferrari (37' s.t. Peluso), Kyriakopoulos; Lopez (1' s.t. Magnanelli), Henrique, Frattesi (13' s.t. Traorè); Berardi (22' s.t. Defrel), Scamacca, Raspadori. All.: Dionisi

 

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori (36' s.t. Romagnoli), Hernandez; Tonali (1' s.t. Benaccer), Kessie; Saelemaekers (36' s.t. Florenzi), Krunic (27' s.t. Diaz), Leao; Giroud (27' s.t. Ibrahimovic). All.: Pioli

 

Ammoniti: Tonali, M.Lopez, Kyriakoupolos

La cronaca di Inter-Sampdoria 3-0. (GLI HIGHLIGHTS)

approfondimento

Inter, tutti i 19 scudetti vinti dai nerazzurri dal 1910 al 2021

A San Siro al 9’ primo tiro in porta dell'Inter, con il sinistro dal limite di Calhanoglu che si libera con una finta ma Audero para a terra. Poco dopo pericolo anche nell'area nerazzurra: dalla destra arriva un cross teso di Candreva che passa davanti alla porta di Handanovic spaventando la difesa dell’Inter, Thorsby sul secondo palo non ci arriva, Dumfries mette in angolo. Al 24’ Lautaro di testa sfiora il palo, poi ci riprova con un destro dal limite ma Audero para a terra. Poi occasioni per Correa e Lautaro, ma il portiere della Samp nega il gol. Il primo tempo finisce sullo 0-0. Nella ripresa la sblocca l’Inter: Barella conduce e serve alla sua sinistra Perisic che incrocia col mancino. Al 55’ arriva il raddoppio nerazzurro con Perisic che da sinistra mette al centro e trova Calhanoglu, il turco tocca e lascia lì per Correa che segna. Due minuti dopo è ancora l’argentino che segna e trova il gol del 3-0. Al 68’ occasione per l'Inter: Dimarco su punizione di seconda scarica un gran sinistro, Audero respinge, de Vrij non arriva per poco sulla respinta, Lautaro sì ma viene murato a due passi dalla porta. Il ritmo poi si abbassa e il match finisce sul 3-0 senza recupero, mentre i tifosi non smettono di cantare e applaudire i giocatori nerazzurri in lacrime per il mancato Scudetto.

Il tabellino di Inter-Sampdoria 3-0

49' Perisic, 55' e 57' Correa

 

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij (28' st Ranocchia), Bastoni (14' st Dimarco); Dumfries, Barella (14' st Vidal), Brozovic, Calhanoglu, Perisic (14' st Gosens); Lautaro, Correa (28' st Caicedo). All.: S. Inzaghi

 

SAMPDORIA (4-5-1): Audero; Bereszynski, Ferrari, Yoshida (33' st Magnani), Augello; Candreva (17' st Damsgaard), Rincon (39' st Yepes), Vieira (33' st Askildsen), Thorsby (17' st Trimboli), Sabiri; Caputo. All.: Giampaolo

 

Ammoniti: Yoshida, Barella, Ferrari per gioco falloso

Sport: I più letti