Calcio, negli Usa parità salariale per uomini e donne: "Momento storico"

Sport
©Ansa

Gli accordi si estendono fino al 2028 e puntano a migliorare anche la salute e la sicurezza dei giocatori

ascolta articolo

La federazione calcistica degli Stati Uniti ha raggiunto uno storico accordo: le donne e gli uomini della nazionale riceveranno pari compenso. L'intesa mette fine ad anni di contenziosi, durante i quali la centrocampista Megan Rapinoe è stata impegnata in prima linea. La United States Soccer Federation ha reso noto questa mattina di aver raggiunto accordi di contrattazione collettiva con le squadre di calcio maschili e femminili che raggiungono così la parità di retribuzione per i giocatori e creano un meccanismo per la condivisione dei premi in denaro, anche quelli derivanti dalla Coppa del Mondo.

Cindy Cone, presidente U.S. Soccer
Cindy Cone, presidente U.S. Soccer - Twitter

Accordi validi fino al 2028

leggi anche

Calcio, Italia ripescata ai Mondiali Qatar 2022: è davvero possibile?

Secondo gli accordi, che si estendono fino al 2028, la U.S. Soccer diventa la prima Federazione al mondo a rendere pari i premi in denaro della Coppa del Mondo FIFA assegnati alle squadre sia femminili che maschili per la partecipazione alle rispettive Coppe del Mondo. I termini economici di contrattazione includono l'introduzione dello stesso meccanismo commerciale di ripartizione delle entrate pr entrambe le squadre. Gli accordi, come dichiarato dalla Federazione, migliorano anche la salute e la sicurezza dei giocatori, la privacy dei dati e contribuiscono a bilanciare le responsabilità sia per il club che per il Paese.

Cone: "Accordo storico"

"Questo è un momento davvero storico" ha dichiarato la presidente della U.S. Soccer Cindy Parlow Cone. "Questi accordi hanno cambiato il gioco per sempre qui negli Stati Uniti e hanno il potenziale per cambiare il gioco in tutto il mondo". "Sono grata per l'impegno e la collaborazione di entrambe le Nazionali e sono incredibilmente fiera del duro lavoro che ha portato a questo momento. Tutti coloro che hanno a cuore il nostro sport dovrebbero condividere questo orgoglio e - ha concluso Parlow Cone - non vediamo l'ora di lavorare insieme per migliorare il calcio per le generazioni future".

Sport: I più letti