Australian Open, Djokovic giocherà primo turno. Morrison: “Ancora nessuna decisione"

Sport
©Ansa

Il primo ministro australiano ha dichiarato che il governo non ha ancora deciso se annullare il permesso di ingresso del tennista serbo. La precedente dichiarazione del ministro dell'Immigrazione Alex Hawke secondo cui sta valutando se annullare il visto "non è cambiata”. Il numero 1 al mondo potrà quindi disputare il primo turno del torneo

Il primo ministro australiano Scott Morrison ha dichiarato che il governo non ha ancora deciso di annullare il visto del numero uno del tennis Novak Djokovic. La precedente dichiarazione del ministro dell'Immigrazione Alex Hawke secondo cui si sta valutando se ritirare il visto "non è cambiata", ha detto Morrison in una conferenza stampa sulle misure anti-Covid. Il tennista serbo dunque dovrebbe giocare al primo turno degli Australian Open nonostante l'incertezza sul visto.

Il sorteggio dell'Australian Open 

leggi anche

Australia, Djokovic rischia 5 anni per prove false

Djokovic, in base al sorteggio e se sarà autorizzato a restare in Australia, difenderà il titolo di nove volte campione dell'Open di Melbourne contro il connazionale Miomir Kecmanovic in un match in programma lunedì o martedì prossimo. Se il 34enne serbo numero uno al mondo sarà espulso, il suo posto nel torneo valido per il Grande Slam sarà assegnato a un "lucky loser", che ha perso nelle qualificazioni. Ma anche se Djiokovic fosse autorizzato a giocare, in molti mettono in dubbio la sua forma in vista di un torneo duro, lungo due settimane, dopo la tensione di questi giorni e quattro notti trascorse in un centro di detenzione. Oggi il sorteggio per il Grande Slam di tennis dell'Australian Open era stato inizialmente posticipato. Gli organizzatori hanno parlato di un generico ritardo, ma da più parti si sospetta che la causa sia la vicenda Djokovic.

Cosa succederà?

Il numero uno del tennis mondiale rischia l'espulsione dal Paese dopo aver ammesso di aver infranto le regole di isolamento in Serbia e di aver consegnato una dichiarazione di viaggio errata quando è arrivato in Australia. Il governo sta valutando la possibilità di negare per la seconda volta il visto di Djokovic, dopo che un primo diniego è stato ribaltato in tribunale. Djokovic è alla ricerca del decimo titolo a Melbourne Park e della ventunesima vittoria nel Grande Slam, ma resta da vedere se verrà espulso.

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.