Juventus, Ansa: inchiesta per falso in bilancio. Indagati Agnelli, Nedved e Paratici

Sport

La Guardia di finanza ha perquisito le sedi di Torino e Milano della Juventus, per reperire documentazione e altri elementi utili relativi ai bilanci societari del club bianconero, approvati negli anni dal 2019 al 2021. Al vaglio degli inquirenti, diverse operazioni di trasferimento di giocatori e le prestazioni rese da alcuni agenti  coinvolti nelle relative intermediazioni

Ci sono sei indagati nell'inchiesta della procura di Torino che ha fatto scattare le perquisizioni della guardia di finanza nelle sedi della Juventus di Torino e Milano. Secondo quanto si apprende sono il presidente Andrea Agnelli, il vicepresidente Pavel Nedved e l'ex responsabile dell'area sportiva Fabio Paratici. Tra gli indagati, sempre secondo quanto si apprende, ci sono anche l'attuale Chief Corporate & Financial Officer Stefano Cerrato, l'ex Chief Corporate & Financial Officer, Stefano Bertola e l'ex dirigente finanziario Marco Re. Il reato ipotizzato sarebbe quello del falso in bilancio.

Le indagini

Nel mirino dei magistrati torinesi Ciro Santoriello e Mario Bendoni e del procuratore aggiunto Marco Gianoglio, compravendite di calciatori e bilanci societari. In particolare, nei confronti dei vertici del club e dei direttori delle aree business, financial e gestione sportiva, si ipotizzano i reati di false comunicazioni delle società quotate ed emissione di fatture per operazioni inesistenti. Al vaglio degli inquirenti, diverse operazioni di trasferimento di giocatori e le prestazioni rese da alcuni agenti coinvolti nelle relative intermediazioni.

 

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.