Ronaldo lascia Juve, accordo con United: "Fatto grandi cose, ma non tutto ciò che volevo"

Sport
©Ansa

Il portoghese dice addio al club bianconero dopo 3 anni: accordo per un biennale da 25 milioni a stagione. CR7 torna all'Old Trafford dove ha disputato 6 stagioni vincendo tre Premier e una Champions League. "Lascio un club fantastico, il più grande in Italia e tra i più grandi in Europa: ho dato cuore e anima per la Juve e amerò sempre Torino", il saluto del calciatore su Instagram. La Juventus ora valuta le alternative in attacco: avviati i contatti con Moise Kean e tentato un approccio con il Psg per Icardi

Cristiano Ronaldo lascia la Juventus e torna al Manchester United. "Bentornato a casa, Cristiano", è l'annuncio del club sul suo sito e su Twitter che sancisce ufficialmente l'addio del portoghese ai bianconeri - dopo 3 anni - e il ritorno ai Red Devils, con un accordo per un biennale da 25 milioni a stagione. All'Old Trafford Ronaldo ha disputato 6 stagioni, vincendo tre Premier League, una Champions League e un Mondiale per Club. Il portoghese ha lasciato Torino nel primo pomeriggio con il suo jet privato in direzione Lisbona, per rispondere nei prossimi giorni alla convocazione della sua nazionale in vista delle Qualificazioni ai Mondiali 2022. "Lascio un club fantastico, il più grande in Italia e tra i più grandi in Europa: ho dato cuore e anima per la Juve e amerò sempre Torino", è stato il suo saluto, con un post su Instagram. "I tifosi mi hanno sempre rispettato, io ho cercato di ricambiare combattendo in ogni singola partita, stagione e competizione - ha aggiunto - e alla fine possiamo guardarci indietro: abbiamo raggiunto grandi cose, anche se non tutto ciò che volevamo, ma abbiamo scritto una storia abbastanza bella". 

No al Manchester City

vedi anche

Calciomercato concluso: tutti i colpi dell'ultima settimana

Fino a questa mattina l'indiziata principale per l'acquisto di Ronaldo era il Manchester City, club con il quale Jorge Mendes, agente del portoghese, ha avuto più contatti in questi giorni. I Citizens non hanno però mai presentato un'offerta ufficiale e non intendevano pagare il cartellino del giocatore, per il quale la Juventus chiedeva 25-30 milioni di euro.

Allegri: "Ronaldo non vuole rimanere alla Juventus"

La giornata era iniziata con il blitz alla Continassa di Ronaldo, che ha salutato tutti senza allenarsi e si è poi diretto in aeroporto per partire verso Lisbona con il suo jet privato. La volontà di lasciare la Juventus è stata poi confermata dall'allenatore bianconero, Massimiliano Allegri, nella conferenza stampa alla vigilia della gara contro l'Empoli, valida per la seconda giornata di Serie A: "Ieri parlando con Cristiano, mi ha comunicato che non ha intenzione di rimanere alla Juventus ed è per questo che domani non sarà convocato. Stamattina non si è allenato".

La Juventus a caccia di un attaccante

vedi anche

CR7 e i suoi “gemelli”: tutti i campioni nati il 5 febbraio

Nel frattempo, col mercato che chiude il 31 agosto, la dirigenza bianconera è già a caccia di un nuovo attaccante. Con la leadership del reparto offensivo che sembra destinata quest’anno a Paulo Dybala, la Juventus cerca un giovane che possa crescere a Torino: si fanno i nomi di Moise Kean (sarebbe un ritorno), Gianluca Scamacca e Giacomo Raspadori. L'altro nome su cui sta lavorando la società bianconera è Mauro Icardi. La Juve propone un prestito oneroso per l'argentino, ma ancora non c'è apertura del Paris Saint Germain. I bianconeri ci stanno provando, anche se l'operazione resta difficile

Sport: I più letti