Serie A, 34ma giornata: l’Inter mette le mani sullo scudetto. Crotone battuto 2-0

Sport

Decisivi i gol di Eriksen e Hakimi: se l’Atalanta non batterà il Sassuolo, i nerazzurri saranno aritmeticamente campioni d’Italia. I calabresi retrocedono in serie B. Il Milan si impone sul Benevento per 2-0 e si rilancia per la qualificazione Champions. Pareggio tra Verona e Spezia

A un passo dallo scudetto. Con la vittoria sul Crotone, sconfitto 2-0 con i gol di Eriksen e Hakimi, l'Inter potrebbe diventare campione d'Italia già domenica 2 maggio: se l'Atalanta non batterà infatti il Sassuolo, i nerazzurri potranno festeggiare la vittoria del campionato. Il Crotone retrocede matematicamente in Serie B. Il Milan ritrova Ibrahimovic e il successo dopo due sconfitte di fila: con il 2-0 al Benevento la squadra di Pioli sale momentaneamente al secondo posto scavalcando momentaneamente l'Atalanta e si rimette in marcia per la Champions. Protagonisti del match di San Siro Calhanoglu, che sblocca in avvio, e poi Theo Hernandez che fissa il risultato, dopo tantissime occasioni da gol. Il primo anticipo della giornata, quello tra Verona e Spezia, è finito invece  in parità. Qui sotto i tabellini e i video con i momenti chiave dei match.

CROTONE-INTER 0-2 (highlights)

Reti: 69' Eriksen92' Hakimi
 

Crotone (3-5-2): Cordaz; Djidji, Golemic, Magallan; Molina, Messias, Cigarini (46' Eduardo), Benali (66' Vulic), Reca (38' Pedro Pereira); Ounas (72' Riviere), Simy. All. Cosmi

 

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Sensi (65' Eriksen), Darmian (65' Perisic); Lukaku, Lautaro Martinez (65' Sanchez). All. Conte

Ammoniti: Brozovic (I), Riviere (C), Eriksen (I)

MILAN-BENEVENTO 2-0

6' Calhanoglu, 60' Theo Hernandez

 

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Dalot, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez (75' Calabria); Kessié, Bennacer (46' Tonali); Saelemaekers (75' Castillejo), Calhanoglu (86' Brahim Diaz), Leao (75' Rebic); Ibrahimovic. All. Pioli

 

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Glik, Caldirola, Barba; Dabo (86' Tello), Viola, Ionita; Iago Falque (55' R. Insigne), Improta (76' Caprari); Lapadula (76' Gaich). All. F. Inzaghi

 

Ammoniti: Bennacer (M), Castillejo (M)

Verona e Spezia: 1-1 (highlights)

Reti: 1'st Salcedo, 41'st Saponara

 

Hellas verona (3-4-2-1): Silvestri, Dawidowicz, Magnani (32' st Gunter), Dimarco, Faraoni, Sturaro (1' st Tameze), Barak, Lazovic, Salcedo (20'st Ilic), Zaccagni (15'st Bessa), Lasagna (15 'st Kalinic). (25 Berardi, 22 Pandur, 6 Lovato, 11 Favilli, 15 Cetin, 19 Reegg, 21 Gunter, 90 Colley). All.: Juric.

Spezia (4-3-3): Provedel, Vignali, Ismajli, Chabot, Marchizza, Estevez, Ricci (38' st Acampora) Maggiore, Verde (22 'st Agudelo), Nzola, Gyasi (38' st Saponara). (1 Zoet, 9 Galabinov, 19 Terzi, 20 Bastoni, 21 Ferrer, 26 Pobega, 28 Erlic, 88 Sena, 91 Piccoli. All.: Italiano.

 

Ammoniti: Nzola per comportamento non regolamentare. Zaccagni, Dawidowicz, Sturaro, Chabot, Ilic, Tameze per gioco falloso. Faraoni per proteste. 

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.