Juventus, buona la prima per Pirlo: 5-0 in amichevole col Novara

Sport

Alla Continassa, nell'esordio stagionale per il nuovo allenatore bianconero, segnano Ronaldo, Ramsey, Pjaca e Portanova due volte. Per l'occasione, i campioni d'Italia hanno indossato la nuova terza maglia arancione, con qualche schizzo nero e trama mimetica

L'esordio in panchina per Andrea Pirlo, neo allenatore della Juventus, è sicuramente di buon auspicio. Nell'amichevole contro il Novara, i campioni d'Italia segnano cinque gol, tra cui quello di CR7 al 20' del primo tempo e la doppietta del ventenne Portanova. 

Pirlo dice addio alla difesa a quattro

approfondimento

Juve, la prima conferenza stampa di Andrea Pirlo. VIDEO

Pirlo comincia con Danilo-Bonucci-Chiellini in difesa, davanti il tandem Ronaldo-Kulusevski, titolare il nuovo acquisto McKennie mentre Arthur parte fuori e Ramsey unisce centrocampo e attacco in un 3-4-1-2 ibrido. Da uno scambio stretto con Kuluvseski arriva il primo gol stagionale, segnato dal fuoriclasse Ronaldo. Nella ripresa, Pirlo rivoluziona gli uomini ma non l'assetto, e questa volta a segno va Ramsey su assist di Douglas Costa, mentre il 3-0 è di Pjaca. Una giornata da ricordare per Portanova, ventenne, autore di una doppietta nel finale.

La Juve in campo con la terza maglia

approfondimento

Andrea Pirlo alla Juve, la carriera del nuovo allenatore. FOTO

La partita con il Novara, che milita in serie C, è stata anche l'occasione per mostrare ai tifosi bianconeri la terza maglia di gara della Juventus. Si tratta di una divisa arancione, con qualche schizzo nero e una trama mimetica. Le altre due magliette da gara sono la classica bianconera per i match casalinghi e una nera con richiami bianchi per le partite fuori casa.

Pirlo: so che devo vincere, ragazzi si divertono

Dopo la prima uscita stagionale della Juventus, Pirlo ha parlato a Sky Sport 24: "So che devo vincere, era così da giocatore e lo sarà anche da allenatore. I ragazzi si stanno abituando al nuovo tipo di lavoro, si divertono. Abbiamo davanti una lunga stagione per lavorare tutti insieme". Il primo test l'ha soddisfatto: "Ho riavuto tutti i giocatori solo giovedì, l'importante è fare un bell'allenamento e così è stato. I ragazzi si sono impegnati. Stiamo provando diverse soluzioni”. Sulla squadra e sul mercato ha aggiunto: "Cristiano sta bene, lo ha dimostrato in nazionale, lo abbiamo visto anche oggi. Si muove con disinvoltura, è pronto per fare una grande stagione". Il tecnico aspetta l'attaccante che ancora manca: "Mi serve il prima possibile, però il mercato è lungo, durerà fino al 4 ottobre: c'è tempo per poter lavorare".

Sport: I più letti