Juventus-Samp 2-0, scudetto bianconero. Video, gol e highlights della partita di Serie A

Sport
©Getty

I bianconeri vincono in casa e conquistano lo scudetto. Di Cristiano Ronaldo e Bernardeschi le reti decisive. Il portoghese sbaglia anche un rigore

La festa è arrivata all’Allianz Stadium. Dopo il sorprendente passo falso di Udine, la Juventus si è presa il suo 36esimo scudetto nel suo stadio, battendo la Sampdoria per 2-0. Di Cristiano Ronaldo e Bernardeschi i gol decisivi, col portoghese che ha anche sbagliato il rigore del possibile 3-0. Un successo che vale il nono scudetto consecutivi (LA FOTOSTORIA), il primo per Maurizio Sarri (LA GALLERY), arrivato un anno fa per sostituire Massimiliano Allegri. Ora la Juve è irraggiungibile: troppi i sette punti di vantaggio sull’Inter quando mancano solo due partite al termine del campionato (CLASSIFICA). Resta aperta ancora la corsa della classifica marcatori, con Cristiano Ronaldo che ha tre gol da recuperare a Ciro Immobile (LA CLASSIFICA MARCATORI).

Primo tempo

vedi anche

La Juventus vince lo scudetto, la festa in campo dei bianconeri

La partita contro la Sampdoria, però, è meno semplice di quanto ci potesse aspettare. I blucerchiati partono bene e trovano la prima occasione da gol con Ramirez, che di testa devia un cross dalla sinistra di Augello trovando la pronta risposta in presa di Szczesny. Al 19’ Audero vola come già aveva fatto all’andata, Audero para d’istinto col piede ma il gioco è fermo per una spinta del portoghese. Due infortuni privano la Sampdoria di Chabot (entra Léris) e la Juve di Danilo (sostituito da Bernardeschi) e Dybala (al suo posto Higuain), poi i bianconeri vanno in vantaggio con l’ultima azione del primo tempo: punizione da Pjanic, schema perfetto per Cristiano Ronaldo, che con il patto destro trova l’angolino basso alla sinistra di Audero.

Secondo tempo

In apertura di ripresa Juve ancora pericolosa con una punizione di Pjanic che taglia tutta l’area ma non trova nessun attaccante pronto alla deviazione. La Samp però è viva e sfiora il pareggio con Léris, ma la deviazione del blucerchiato sfila a pochi centimetri dal palo. La squadra di Ranieri continua a essere viva e colleziona calci d’angolo, ma è la Juve a mettere al sicuro il risultato al 67’. Cristiano Ronaldo, ancora lui, calcia di interno destro, Audero respinge non benissimo e Bernardeschi trova il tap-in del 2-0. Primo gol stagionale per l’ex Fiorentina. La Samp sfiora ancora il gol, al 71’, con Quagliarella, ma Szczesny blinda il risultato ed evita alla Juventus venti minuti finali in affanno. Al 77’ Thorsby riceve il secondo giallo per fallo su Pjanic e lascia la sua squadra in dieci. La Juve potrebbe pure fare il terzo, ma prima Higuain manda clamorosamente a lato l’assist generoso di Cristiano Ronaldo, poi è il portoghese a centrare la traversa dal dischetto fallendo il rigore concesso per fallo di Depaoli su Alex Sandro. Due errori che comunque non smorzano la festa bianconera.

Il tabellino

Juventus-Sampdoria 2-1

Reti: 45'+7 Cristiano Ronaldo, 67' Bernardeschi

 

Juventus (4-3-3): Szczesny; Danilo (29' Bernardeschi), De Ligt (78' Rugani), Bonucci, Alex Sandro; Rabiot, Pjanic (78' Bentancur), Matuidi; Cuadrado, Dybala (40' Higuain), Cristiano Ronaldo. All. Sarri

Sampdoria (4-4-2): Audero; Tonelli, Yoshida, Chabot (22' Leris), Augello; Depaoli, Thorsby, Linetty, Jankto (74' Gabbiadini); Ramirez (91' Maroni), Quagliarella. All. Ranieri
Ammoniti: Pjanic (J), Tonelli (S), Jankto (S), Bernardeschi (J), Cuadrado (J), Rabiot (J)
Espulsi: Thorsby al 77' per doppia ammonizione 
Note: Cristiano Ronaldo calcia sulla traversa il rigore all'89'

Sport: I più letti