Bologna, Sinisa Mihajlovic torna in panchina dopo il trapianto

Sport

L'allenatore del Bologna, 40 giorni dopo il trapianto di midollo fatto per cercare di sconfiggere la leucemia, è tornato in campo per seguire la sua squadra nella sfida contro il Milan. Appena entrato nello stadio è stato accolto da un'ovazione

Torna in panchina Sinisa Mihajlovic a 40 giorni dal trapianto di midollo fatto per cercare di sconfiggere la leucemia che ha scoperto di avere la scorsa estate. I medici gli avevano suggerito un po' di prudenza in più ma lui a stare lontano dal campo non ce la fa e li ha convinti. Così l'allenatore del Bologna si è sistemato a bordo campo per la sfida contro il Milan al Dall'Ara che si è conclusa con la vittoria dei rossoneri per 3 a 2.

Ovazione dello stadio al suo ingresso

L'ultima volta che Mihajlovic aveva potuto vedere la sua squadra dal vivo era stato in ottobre, a Torino contro la Juventus. Poi era cominciata la fase più delicata della lotta al male, quella del trapianto di midollo e della relativa convalescenza. La tabella di marcia prevista per tornare alla guida del Bologna era più lenta, ma lui ha voluto bruciare le tappe.
E la voglia che Mihajlovic, accolto dall'ovazione dello stadio al suo ingresso, aveva di tornare in campo si è vista fin dai primi minuti: irrefrenabile nell'incitare e rimproverare i suoi giocatori dalla panchina. Per far sentire loro che, nonostante la lotta durissima che sta conducendo, non ha mai smesso nemmeno per un secondo di sentirsi il condottiero di questa squadra.

 

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.