Dopo la morte della figlia Luis Enrique torna ct della Spagna per Euro 2020

Sport

La decisione della Federcalcio spagnola ha suscitato molte polemiche fra i giocatori e l'attuale selezionatore Roberto Moreno che aveva condotto la squadra in modo brillante alla qualificazione

La qualificazione ai prossimi Europei come prima nel proprio girone e la certezza di essere testa di serie nei sorteggi della fase finale del prossimo Europeo non sono bastati per rasserenare gli animi all'interno della Spagna dopo la decisione presa dalla Federazione di affidare la guida della squadra a Luis Enrique. L'ex allenatore di Roma e Barcellona aveva lasciato cinque mesi fa le Furie Rosse per assistere la figlia malata che poi è deceduta lo scorso 29 agosto a soli 9 anni.

Presidente Federcalcio spagnola: Luis Enrique leader del progetto

Il presidente federale Luis Rubiales ha sempre considerato la carica di Moreno ad interim e da settimane stava preparando il ritorno di Luis Enrique. Ma il numero uno della Federcalcio non si aspettava che il piano venisse scoperto prima del match con la Romania, come invece è accaduto. Moreno non ha apprezzato il modo con cui gli è stato comunicata la decisione, così come i giocatori, che parlano di trattamento vergognoso. Dopo la partita, a conferma del clima teso, commissario tecnico e squadra non si sono presentati ai microfoni per le consuete interviste. Secondo quotidiano sportivo Marca, il tecnico avrebbe salutato in lacrime i giocatori negli spogliatoi.

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.