Celtic-Lazio 2-1: video, gol e highlights della partita di Europa League

Sport

Dopo il vantaggio di Lazzari nel primo tempo, la squadra di Inzaghi subisce la rimonta dei padroni di casa nella ripresa. Di Christie e Jullien nei minuti finali i gol che puniscono i capitolini, terzi nel girone E

Doccia scozzese per la Lazio al Celtic Park. Dopo essere passata in vantaggio con Lazzari nel primo tempo (40’), la squadra di Inzaghi subisce la rimonta dei padroni di casa del Celtic nella ripresa e perde 2-1. Di Christie (67’) e Jullien (89’) i gol che condannano i capitolini, terzi nel girone E, distaccati di tre punti dal Cluji e di quattro proprio dai capolista britannici.

Lazzari in contropiede gela il Celtic Park

Ritmi subito alti al Celtic Park con il pubblico di casa che spinge i biancoverdi contro gli uomini di Inzaghi. Effetto che pare materializzarsi per gli scozzesi al 18’ quando Christie sfiora il gol cogliendo in pieno il palo. I biancocelesti, per l’occasione in tenuta blu, reggono l’urto e cercano di replicare alle folate avversarie, ma al 34’ è ancora Strakosha a dovere uscire tra i piedi di Edouard per evitare guai peggiori. Al 40’, a sorpresa, passa però in vantaggio la Lazio, con Lazzari bravissimo a finalizzare un’azione di contropiede perfetta. Il Celtic prova a reagire, ma il primo tempo si chiude senza altri sussulti.

Correa prende il palo, poi la rimonta del Celtic

A inizio ripresa il ritmo è meno ossessivo che nella prima frazione e calano anche le occasioni da gol. Una buona opportunità la regala al Celtic un passaggio avventato di Bastos che mette in azione Edouard abile a servire di tacco in area Christie, ma il suo tiro viene rimpallato. Il rischio scampato sveglia la Lazio che al 64’ su assist di Milinkovic-Savic si presenta a tu per tu con il portiere avversario, ma centra il montante alla sua destra. Più preciso due minuti dopo Christie che in area di rigore trova l’angolo giusto per superare Strakosha e fare esplodere di gioia il pubblico di casa. Al 72’ Inzaghi toglie Correa e inserisce Immobile. Capita però sui piedi di Parolo all’80’ l’occasione più ghiotta per tornare in vantaggio, ma Forster si salva di piede sul tocco ravvicinato del centrocampista. All’83 è Immobile a sbagliare il diagonale da posizione più che comoda. Un errore che costa caro ai biancocelesti, puniti all’88’ dallo stacco di Jullien che batte imparabilmente Strakosha. Nel recupero Cataldi ha la palla del pari, ma Forster sul gran tiro al volo del laziale salva la sua porta con un’autentica prodezza. La Lazio è chiamata ora a rilanciarsi nel raggruppamento che la vede terza alle spalle della capolista Celtic e dei rumeni del Cluj.

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.