Cagliari-Inter 1-2: video, gol e highlights della partita di Serie A

Sport

I nerazzurri tengono il passo della Juventus grazie alle reti di Lautaro Martinez e Lukaku su rigore. Di Joao Pedro il gol del momentaneo pareggio dei rossoblù. Migliore in campo Sensi

L'Inter batte il Cagliari e tiene il passo della Juventus in testa al campionato. Per avere la meglio sugli avversari sono serviti un acuto di Lautaro Martinez (27') nel primo tempo e un rigore di Lukaku (72') nella ripresa. In mezzo il momentaneo pareggio di Joao Pedro (50') che rischiava di complicare la missione per gli uomini di Conte.

Lautaro sblocca l'Inter

La gara inizia a ritmi sostenuti ed è piuttosto equilibrata con i nerazzurri, per l’occasione in maglia da trasferta verde acqua, che cercano di colpire il Cagliari affondando sulle fasce. Proprio dalle fasce arriva il gol che sblocca la partita. E’ Lautaro Martinez che al 28’ devia di testa in porta un cross dalla sinistra di Sensi. L’arbitro convalida dopo avere analizzato un presunto intervento falloso della punta di Conte ai danni del cagliaritano Cerri. Poco dopo è ancora l’attaccante argentino dell’Inter ad avere l’occasione per raddoppiare, ma non la sfrutta. I padroni di casa cercano di reagire, ma i nerazzurri controllano e sono molto attenti alle chiusure in fase difensiva.

Sensi crea, Lukaku trasforma 

La ripresa inizia con un Cagliari volitivo che raggiunge quasi subito il pareggio grazie a Joao Pedro che al 50’ trova il tempo e lo spazio giusto su un cross di Nandez per eludere la marcatura di D’Ambrosio e superare Handanovic di testa. L’Inter reagisce e al 60’ Sensi su punizione colpisce la parte superiore della traversa. Al 70’ sempre Sensi, il migliore dei nerazzurri, si conquista un calcio di rigore con una ruleta in piena area. Dal dischetto Lukaku spiazza Olsen, realizza la sua seconda rete in campionato, ma soprattutto riporta in avanti i nerazzurri. Anche per difendere il prezioso risultato Conte si copre togliendo al 79’ Candreva e inserendo Godin per l’esordio in nerazzurro del difensore uruguaiano. Non ci sono altri sussulti e i nerazzurri possono tornare dall'Isola con tre punti importantissimi. 

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.