Gravina (Figc): Sì a professionismo per le donne nel calcio

Sport
gabrielegravinaANSA

Il numero 1 della Federcalcio torna a invocare una legge "che riconosca alle ragazze ciò che giustamente rivendicano" 

"E' ora di una legge che riconosca il professionismo alle ragazze del calcio che giustamente lo rivendicano": parola del numero 1 dellla Figc, Gabriele Gravina, che nella serata di venerdì ha rilanciato l'idea di riconoscere anche alle calciatrice lo status professionistico,  ma garantendo "equilibrio di costi", cioè con una legge per evitare i fallimenti del calcio professionale maschile. 

L'idea di Gravina 

"In tempi non sospetti - ha proseguito  il presidente della Federcalcio - abbiamo suggerito una proposta che consentirebbe ai club femminili, così come per il primo livello del professionismo maschile, di attutire l'impatto dei costi del professionismo, beneficiando di un credito d'imposta da reinvestire".

 

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.