Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Mondiali di calcio femminile 2019: dove vederli in TV

I titoli delle 13 di Sky TG24 del 07/06

3' di lettura

Un torneo lungo un mese, con 24 squadre al via e 52 partite, tutte trasmesse in diretta su Sky. Dopo vent'anni grande ritorno della Nazionale italiana guidata dal ct Milena Bartolini

Sei gruppi, 24 squadre, il mondiale di calcio femminile parte oggi per concludersi il 7 luglio al Parc Olympique di Lione, lo stadio dove le campionesse alzeranno la coppa. Una competizione lunga un mese esattoche vede impegnate anche le azzurre.

Come funziona il mondiale

Come da tradizione, la prima partita spetta alla nazione ospitante, la Francia. Le transalpine, tra le favorite del torneo, sfidano la Corea del Sud. A completare il gruppo A ci sono Norvegia e Nigeria. I nostri occhi saranno puntati soprattutto sul girone C, con l'Italia che dovrà vedersela con Australia, Brasile e Giamaica. Il tabellone di partenza si compone di altri quattro gruppi: B (con Germania, Cina, Spagna, Sud Africa), D (Inghilterra, Scozia, Argentina, Giappone), E (Canada, Camerun, Nuova Zelanda, Olanda) ed F (Stati Uniti, Thailandia, Cile, Svezia). Accedono alla fase a eliminazione diretta le prime due classificate di ogni girone e le quattro migliori terze. Da qui in poi, inizierà la fase calda, con ottavi e quarti di finale che decreteranno le quattro semifinaliste e poi le due nazionali che si giocheranno la coppa a Lione.

Dove guardare il mondiale

Le partite del mondiale saranno 52, trasmesse tutte in diretta su Sky, 37 delle quali in esclusiva. Andranno in onda sul canale Sky Sport Mondiali al numero 202 del telecomando Sky. Si parte il 7 giugno, alle 21, con Francia-Corea del Sud. L'esordio delle azzurre sarà domenica 9 giugno, alle 13, contro l'Australia. Gli altri due appuntamenti azzurri saranno il 14 giugno alle 18, contro la Giamaica, e il 18 giugno alle 21 contro il Brasile. Le telecronache della Nazionale saranno affidate ad Andrea Marinozzi e Carolina Morace. Gaia Brunelli e Martina Angelini commenteranno gli altri match e saranno in studio con Alessia Tarquinio, conduttrice degli approfondimenti serali pre e post partita.

Le favorite

La lista delle nazionali favorite non può non partire dagli Stati Uniti. Su sette edizioni disputate del mondiale femminile, ne hanno vinte tre, compresa l'ultima. Tra le rivali più accreditate il Giappone, campione del mondo nel 2011 e sconfitto nella finale del 2015. Ci proveranno anche Germania (che ha già due coppe in bacheca) e l'Inghilterra (terza quattro anni fa). Il fenomeno Marta proverà a trascinare il suo Brasile là dove non è mai arrivato, in vetta al mondo. E, come sempre, occhio anche alle padrone di casa. La Francia spera di poter giocare sia la prima che l'ultima partita del torneo, proprio come i colleghi uomini nel 1998. Si giocheranno un montepremi da 50 milioni. Un incremento notevole rispetto alla scorsa edizione (quando i milioni erano 15) che confermano l'ascesa del calcio femminile e la maggiore attenzione di pubblico e sponsor.

Le speranze azzurre

Per l'Italia, essere arrivate in Francia è già un successo. La nazionale femminile non si qualificava al mondiale dal 1999 negli Stati Uniti, saltando le ultime quattro edizioni. Vent'anni fa le azzurre, guidate dalla stella Patrizia Panico, ottennero una vittoria contro il Messico, un pareggio contro la Germania e una sconfitta contro il Brasile (poi semifinalista). Quattro punti che non consentirono di superare la prima fase. Nel 1991 l'altro precedente: l'Italia fece meglio, arrivando ai quarti di finale. La Ct Milena Bartolini ha già fissato l'obiettivo: superare il girone. Tra le stelle azzurre ci sono l'attaccante Barbara Bonansea e la capitana Sara Gama, cui Mattel ha dedicato una Barbie.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"