Champions League, le finali più emozionanti della storia

Sport

Ecco la nostra top five dei successi più incredibili del romanzo della coppa dalle grandi orecchie 

Storie di pizze fredde e di Coppe dei Campioni, cantava Venditti. Ma soprattutto tu chiamale se vuoi emozioni, replicherebbe Battisti. Quali sono state le finali di Champions che hanno regalato le note più vibranti agli appassionati di calcio e melodie sportive indimenticabili? Ognuno avrà le sue preferite, proprio come le canzoni che mette nella sua playlist, noi nella nostra raccolta ne abbiamo selezionate cinque. Ve le proponiamo, certi di esserci dimenticati qualche perla, nel realizzare questa top five.  

 

Siviglia 1986: Steaua Bucarest-Barcellona 2-0 dcr (0-0 dts)

Match bloccato e tutt’altro che spettacolare, 0-0 al 120’ minuto ai rigori, il protagonista è il portiere della Steaua Ducadam: ne para 4 su 4, i romeni vincono 2-0 (Lacatus e Balint dal dischetto gli unici a non fallire) per quello che è un risultato che ancora brucia sulla pelle dei catalani convinti fosse la volta buona per alzare la loro prima Coppa. Si rifaranno abbondantemente negli anni successivi. 

 

Atene 1994: Milan-Barcellona 4-0

Allo stadio Olimpico il Barcellona di Romario e Stoichkov è favorito contro il Milan di Capello i rossoneri, però, stravincono: 4-0, memorabile il “golazo” del 3-0 di Savicevic, di Massaro (2) e Desailly gli altri acuti dei rossoneri. Annichilito sulla panchina blaugrana Johan Crujff. 

 

Barcellona 1999: Manchester United-Bayern Monaco 2-1 

Ancora Barcellona, ma come sede della finale 1999: Manchester United-Bayern Monaco, i tedeschi, in vantaggio per 84’ (gol di Supermario Basler al 6’), subiscono due gol da corner oltre il 90°: pareggia Teddy Sheringham al 91°, due minuti  dopo è “Baby face killer” Solskjaer ribalta la storia: 2-1 e uccidere i sogni dei bavaresi. 

 

Istanbul 2005: Milan-Liverpool 5-6 dcr (3-3 dts)

La rimonta dei rivali storici del Manchester a Istanbul è ancor più incredibile: al 45’ il Milan domina, 3-0 con i gol di Maldini e doppietta di Crespo. Nella ripresa, in soli 6’, il Liverpool fa 3 gol con Gerrard, Smicer e Alonso, e poi trionfa ai calci di rigore con il portiere polacco Dudek che con la sua mimica ipnotizza Serginho, Pirlo e Shevcenko.

 

Lisbona 2014: Real Madrid-Atletico Madrid 4-1 dts (1-1)

È il primo derby cittadino in una finale i blancos di Ronaldo e Ancelotti vogliono la “decima” Champions, i colchoneros la prima, l’Atletico di Simeone è in vantaggio fino al 93° (Godin), quando Ramos pareggia e ai supplementari, non c’è più storia: è dominio Real, 3 gol (Bale, Marcelo, Cristiano Ronaldo) in 30’. Finisce 4-1.

 

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.