Serie A, Napoli-Genoa 1-1: gol e highlights

Sport

Deludente pari per gli uomini di Ancelotti che rimandano comunque la vittoria aritmetica dello Scudetto da parte della Juventus. Entrambe le reti arrivano nel primo tempo con Mertens e Lazovic. Splendida la prova degli ospiti in 10 per gran parte del match

Un Napoli tutt’altro che esaltante pareggia in casa per 1-1 contro il Genoa di Prandelli (IL RACCONTO DELLA PARTITA). Un punto che serve soltanto a rimandare la festa Scudetto della Juventus. Ottima la prova dei rossoblù, in grado di tener testa ai padroni di casa nonostante l’inferiorità numerica arrivata nel primo tempo. Per i liguri, un buon risultato in ottica salvezza. Di Mertens e Lazovic le due reti dell'incontro, entrambe nel primo tempo.

Primo tempo: vantaggio Mertens, risponde Lazovic

È buono l’avvio del Napoli che al 2' si rende subito pericoloso con Milik: il polacco calcia con in destro dal limite ma mette la palla alta sulla traversa. Il Genoa non sta a guardare e risponde al 7’ con Goran Pandev che a pochi metri da Karnezis (ma da posizione defilata) non riesce ad inquadrare la porta. Passano soltanto cinque minuti ed è ancora il macedone protagonista: l’attaccante rossoblù avanza centralmente e lascia partire un sinistro fuori di poco. Lo scatenato Pandev, ex di turno, ci prova ancora al 20’ ma Karnezis è bravo a deviare in corner. Al 26’ svolta nel match: dopo un brutto fallo su Allan, e il successivo check Var dell’arbitro, Sturaro viene espulso. Il direttore di gara, in un primo momento, aveva scelto di ammonire l’ex Juventus. Al 33’ arriva il vantaggio del Napoli: è Mertens a sbloccare il risultato con un bel destro da lontano. Nel finale della prima frazione, dopo aver sfiorato il 2-0 con Callejón, i padroni di casa subiscono il gol dell’1-1. È Lazovic a battere Karnezis con uno splendido destro al volo al terzo minuto di recupero. (LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO - GLI HIGHLIGHTS)

Secondo tempo: ci prova il Napoli, Radu è super

Nella ripresa, il Napoli fa valere fin da subito la superiorità numerica schiacciando il Genoa nella propria metà campo. Nel primo quarto d’ora ci provano Zielinski e Milik ma entrambi i polacchi non sono precisi sottoporta. Al 75’ è di nuovo il centravanti ex Ajax a sfiorare il gol con un colpo di testa a lato di poco. Brividi al San Paolo pochi minuti dopo: Kouame prima e Rolon poi vanno vicinissimi alla rete dell’1-2. Negli ultimi 10 minuti è forcing Napoli con Koulibaly e Mertens entrambi fermati splendidamente da Radu, il portiere del Genoa di proprietà dell’Inter. Per Ancelotti e i suoi ragazzi adesso c’è l’importantissimo appuntamento in Europa League contro l’Arsenal.

Sport: I più letti