X Factor 2019, Bootcamp: le esibizioni più sorprendenti

Mara Maionchi e Malika Ayane pongono fine alla fase dei Bootcamp, scegliendo chi portare agli Home Visit

I giudici si sono lasciati alle spalle le Auditions, con tutte le loro emozioni, vissute in studio come sui social dai giudici e dal pubblico. La fase live non è così distante, essendo tempo per X Factor 2019 di dare spazio alla seconda serata dei Bootcamp.

Questa puntata ha consentito a Mara Maionchi di valutare gli Over che hanno superato la prima fase, mentre a Malika Ayane di premiare parte degli Under Uomini, da condurre agli Home Visit. Tutti i concorrenti sono stati condotti sul palco da Alessandro Cattelan, che ha dato il via alla serata, concedendo a Malika di esprimersi e valutare per prima.

Malika Ayane: i Bootcamp degli Under Uomini

Il primo a esibirsi dinanzi a Malika Ayane è Renato. Buona presenza sul palco, come già mostrato alle Auditions, e spinta giovanile che non guasta mai. Da lui però ci si aspettava qualcosa in più, una certa dose di rischio che però viene a mancare anche stavolta. Dopo aver proposto “Cupido” infatti ecco “Riccione”. Un modo per non uscire dalla propria comfort zone, il che non gli fa ottenere la sedia, tra lo stupore degli altri concorrenti.

Ancora un successo per Lorenzo, che canta “Let Her Go” dei Passengers e convince nuovamente il giudice e non solo. Apprezzamenti anche da Sfera Ebbasta e Mara Maionchi. Salvatore se la gioca con “Canzone contro la paura” di Brunori Sas ma non è affatto convincente. Per Samuel è andata perdendosi un po’ di personalità con questa esibizione. Durissima invece la Ayane, che dice seccamente di non aver capito neanche una parola del cantato. Sedia anche per Riccardo, che canta “50 special” dei Lunapop. Un brano classico, decisamente popolare, che un po’ fa storcere il naso al giudice, che si aspettava altro: “Sei stato poco incisivo”. Può sedersi ma restano delle riserve.

X FACTOR 2019: LORENZO CANTA "LET HER GO"

Enrico, 22 anni, viene trascinato dal pubblico, che lo acclama dopo la sua esibizione con un brano di Michael Bublé. Da artista di strada a X-Factor, si conferma ai Bootcamp dopo aver sorpreso col suo inedito nella prima fase del programma. Malika gli dice di prendere una sedia e non muoversi da lì per nessuna ragione. Dopo le carote, nuovo inedito per Emanuele, in arte Nuela. Il titolo è tutto un programma e fa impazzire di gioia Sfera e Mara: “Ti voglio al mio funerale”. La sua creatività vale una sedia. Quinta sedia a Davide Ferlito, in arte Nova, che riscrive parte di “Scusa”, brano di Izi, con Malika che chiede l’aiuto di Sfera Ebbasta per valutare la tecnica.

X FACTOR 2019: NUELA CANTA "TI VOGLIO AL MIO FUNERALE"

Primo switch con Riccardo costretto ad alzarsi per far spazio a Michele Serra, che passa da un suo inedito in inglese a una cover, puntando tutto su un’esibizione voce e chitarra. Il pubblico sta imparando a conoscere Malika, sempre particolarmente schietta. Così tanto da sembrare eccessivamente dura. Non intende però illudere nessuno e punta a dare realmente il proprio contributo. Michelangelo non passa, mentre Davide deve lasciare la propria sedia a Daniel Acerboni. Quest’ultimo era partito male, preso dall’emozione, con il giudice che gli chiede di riprovare “a cappella” l’ultima parte. Le sue doti sono innegabili.

Tocca infine a Davide Rossi, che chiude il Bootcamp di Malika Ayane con una standing ovation. Suona il pianoforte e canta splendidamente, con il giudice che a malincuore fa alzare Michele Serra, scatenando i fischi del pubblico, come accaduto a Samuel con i Keemosabe.

Mara Maionchi: i Bootcamp degli Over

Dopo la grande dose di emozioni della categoria Under Uomini è tempo degli Over di Mara Maionchi. Grande entusiasmo da parte di Biagio, studente e lavoratore che si esalta con “Roar” di Katy Perry. Il tutto viene ripagato con una sedia. In contrasto invece il giudice con la scelta di Cicco Sanchez di rivisitare un brano di Elisa piuttosto che proporne uno scritto di suo pugno. Samuel e Sfera Ebbasta lo apprezzano, così come il pubblico. Per lui però niente sedia e polemiche dallo studio.

Thomas Thai canta “A Song for You” e si fa apprezzare. Sedia per lui, anche se Mara lo ammonisce: “Ti manca un po’ di emotività”. Possono sedersi inoltre Flora e Antonio Ricci, con la prima che canta al piano e il secondo con in braccio la propria chitarra. Ultima sedia infine a Marco Puglisi, anche la Maionchi non è del tutto convinta. Marco Saltari non rinuncia al proprio genere e porta “Un matto” di Fabrizio De André. La domanda è automatica: nel 2019 c’è ancora un pubblico pronto ad acquistare album di tale tipologia? Fuori Biagio e dentro lui. Addio a Martina Poggi, che propone una cover modificata di Neffa. Passa invece Gabriele, che si siede al posto di Flora, cantando e suonando “Talk is cheap”, esaltando Malika Ayane. Quest’ultima si commuove nell’ascoltare Eugenio Campagna cantare Samuele Bersani. Tutti chiedono una sedia e Mara non si oppone, facendo fuori Marco Puglisi. I Bootcamp si chiudono con Nicolò Cavallara, ex parà dell’esercito che propone “Someone You Loved” di Lewis Capaldi. Esibizione che porta all’eliminazione di Antonio.

X FACTOR 2019: EUGENIO CAMPAGNA CANTA "EX E XANAX"

Guarda X Factor su Sky Uno tutti i giovedì alle 21.15 e rivedi i momenti più belli del talent sul sito ufficiale