Antonino Chef Academy, seconda puntata: chi è stato eliminato

Il secondo appuntamento con Antonino Chef Academy, in onda tutti i martedì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 455, ha visto uscire di scena la giovane Elisa Truffellila seconda eliminata del programma. Il primo a dire addio al sogno di entrare a far parte della brigata di Villa Crespi, era stato Andrea Russo, chi sarà il prossimo?

SCOPRI LO SPECIALE

Dopo Andrea Russo, il primo concorrente a uscire di scena, tocca a Elisa Truffelli lasciare la gara e abbandonare per sempre il sogno di entrare a far parte della prestigiosa brigata di Villa Crespi. Nel corso della seconda puntata l’abbiamo vista in seria difficoltà mostrarsi in tutta la sua titubanza. Insieme ai voti bassi sul registro, sono arrivate le prime delusioni e la consapevolezza di non essere all’altezza si è fatta strada lungo il percorso. Elisa, prima ancora di conoscere il verdetto finale, confessa apertamente il suo timore più grande: quello di tornare a casa. Profezia che si auto avvera. Fin dalla prima prova sulle tecniche di cottura, la giovane di Pontestrambo dimostra le sue lacune, riceve il voto più basso della classe (3) e la sensazione di sentirsi fuori dai giochi aumenta.

La lezione fuori sede mette in evidenza il disagio, i suoi stessi compagni di squadra non la prendono in considerazione, perlomeno non come dovrebbero. Non a torto, Milone, sottolinea la sua inadeguatezza. Come il tutor dei ragazzi sottolinea: “è meglio avere una paura che un’insicurezza, la paura ti dà coraggio, l’insicurezza ti tira giù.” E così è stato. La terza e ultima prova, ancora una volta, risulta essere quella più impegnativa, ospite d’eccezione è la chef originaria di Calcutta, Ritu Dalmia. L’interprete e “diva” della cucina e della ristorazione indiana, con la sua lezione sull’uso armonico delle spezie, mette in difficoltà i concorrenti. Proprio com’era successo con lo chef giapponese Yoji Tokuyoshi, i più deboli avvertono il colpo. Dopo la dimostrazione della chef che ha proposto e descritto uno dei suoi piatti più semplici, “zuppa di yogurth con polpette di ceci e riso”, agli alunni il compito di crearne uno proprio utilizzando al meglio gli ingredienti.

Nel corso del test di approfondimento la giovane Elisa non regge il ritmo, è in forte ritardo con i tempi, indietro su tutto e tutti. Suo malgrado ammette di essere “molto tesa perché il mondo delle spezie è un mondo a me sconosciuto. Sono partita con un piatto non ben definito”. La verità filtra attraverso le parole di Ritu che letteralmente non capisce il suo piatto: “non è completo, non è un antipasto, né un primo né un secondo, tantomeno un contorno, non hai un’idea chiara.” I voti parlano chiaro: Elisa incassa un 2, si classifica ultima con il punteggio più basso e non trattiene il pianto. Antonino la conforta: “le tue lacrime mi dicono che ami la cucina e ami cucinare, paura, confusione e insicurezza sono pessimi alleati, lasciali fuori dalla cucina”. Truffelli abbraccia il suo Prof, commossa saluta i suoi compagni di viaggio e si congeda con queste parole: “Mi mancherete tutti, devo ancora imparare tanto, so che devo fare di più e lo farò”. Non abbiamo dubbi. Avanti tutta.

La classifica finale
Marzullo 24/9
Bartolini 24/9
Liu 21/9
Silvestro 19/7
Petito 17/3
Sparesotto 18/5
Giubilato 15/3
Milone 16/5
Truffelli 10/2