4 Ristoranti a Grado, vince Cristiano e la sua Trattoria Ai Ciodi. L'intervista

TV Show sky uno

Barbara Ferrara

A conquistare il titolo nel corso del terzo episodio è Cristiano con la sua Trattoria Ai Ciodi, "Miglior ristorante di cucina lagunare di Grado". Chef Borghese ti aspetta ogni domenica in prima serata su Sky Uno, sempre disponibile on demand, visibile su Sky Go e in streaming su NOW. 

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

Il viaggio di 4 Ristoranti (LO SPECIALE) è ripartito da Torino con i nuovi episodi (ogni domenica in prima serata su Sky Uno, sempre disponibile on demand, visibile su Sky Go e in streaming su NOW), e nella seconda puntata, dal capoluogo piemontese viaggiamo su una delle isole più incantevoli del Mediterraneo, la Sardegna. Da qui la sfida continua in un altro angolo di paradiso, in Friuli-Venezia Giulia, a metà strada tra Venezia e Trieste, in una città sospesa tra il mare e la terra, a Grado, l’isola del sole. Ed in questa splendida cornice, a trionfare tra i concorrenti: Michela con il suo Al Pontil De’ Tripoli, Ben con il Ristorante Alla Diga, Danilo con la sua Alla Vecchia Marina e Cristiano con la sua Trattoria Ai Ciodi, è stato proprio quest'ultimo. Per raggiungere il locale del vincitore bisogna salire in barca e attraversare la laguna fino alla sua parte più occidentale, l’isola di Anfora, un territorio di poche centinaia di metri dove la sua famiglia negli anni Settanta ha aperto un ristorante: "Siamo conosciuti a Grado come i Ciodi perché quando ci mettiamo in testa qualcosa siamo come un chiodo, non molliamo mai. Quest’isola è il nostro regno" ed è un privilegio poterlo scoprire tra i piaceri della buona tavola e una storia che parla da sé. Ecco cosa ci ha raccontato lo chef di famiglia che è anche un pescatore nonché profondo conoscitore delle tradizioni del posto.

l'intervista al vincitore

approfondimento

4 Ristoranti ad Alghero, vince il Musciora di Danilo. L'intervista

 

Come è stato partecipare a 4 Ristoranti?
Partecipare al programma di Borghese è stata una esperienza unica, abbiamo dato il meglio di noi, corpo e anima come ogni volta che ospitiamo i nostri commensali.

Come avete reagito alla chiamata?
La speranza c’era, ma non avrei mai pensato che fosse il nostro locale ad arrivare al primo posto. Il nostro obiettivo era semplicemente esprimere al meglio il nostro stile di vita.

Qual è stata la carta vincente?
La carta vincente è stata oltre alla location, la storia del locale e l’impegno della famiglia in questa attività.

Com’è andata davanti alle telecamere? 
Non è la prima volta che capita ma sicuramente non è stata una cosa da poco, è sempre un’emozione.

Il nome del vostro locale è anche il soprannome di famiglia, come nasce?
“Ai ciodi” nasce dal fatto che siamo una famiglia di testardi, quando ci impuntiamo è difficile “schiodarci” dal nostro obiettivo.

“La laguna è uno stile di vita”: cosa significa?
La laguna oltre ad essere uno stile di vita, è vita. Ci svegliamo e vediamo il sole sorgere da essa per poi vederlo tramontare.
 

Qual è la tua giornata tipo?
Ogni giorno ci si sveglia con la voglia di dare il meglio.
 

Per raggiungere il vostro ristorante bisogna attraversare la laguna, è un’esperienza anche il viaggio…Cosa apprezzano di più i vostri clienti?
I nostri clienti, oltre all’ottima cucina, apprezzano l’ambiente familiare e informale che siamo riusciti a consolidare.
 

Come investirete il premio?
Il premio sarà utilizzato per implementare e migliorare il nostro servizio in un settore sempre più competitivo.



Spettacolo: Per te