4 Ristoranti a Torino, vince il ristopub Six Nations di Massimo. L'intervista

TV Show sky uno

Barbara Ferrara

Il viaggio di 4 Ristoranti riparte con i nuovi episodi ogni domenica in prima serata su Sky Uno, sempre disponibile on demand, visibile su Sky Go e in streaming su NOW. A conquistare il titolo nel corso del primo episodio è Massimo con il suo Six Nations – Murphy’s Pub, “Miglior ristopub del capoluogo piemontese”. 

Riparte da Torino il viaggio di Alessandro Borghese a bordo dell’iconico van dai vetri oscurati, in lungo e in largo per l’Italia (LO SPECIALE). Lo chef più rock del piccolo schermo ci accompagna alla scoperta di nuove tendenze della ristorazione attraverso alcuni dei luoghi più affascinanti e caratteristici dello stivale, da Alghero a Grado (Gorizia), dal Molise a Verona, da Gubbio (Perugia) fino a Milano.

Il miglior ristopub di torino

La prima tappa ci ha condotto in quella che fu la prima capitale italiana alla ricerca del “miglior ristopub del capoluogo piemontese”, qui abbiamo visto sfidarsi Massimo del Six Nations – Murphy’s Pub, Pierpaolo di The Overbridge Pub, Luciano col suo Connery Pub, Luca e il suo The Shamrock Inn. In attesa di scoprire dove ci ritroveremo nel secondo appuntamento di 4 Ristoranti, ecco cosa ci ha raccontato di questa sua straordinaria avventura, il vincitore Massimo, fedele da sempre alla cultura irlandese e purista dell'autentica filosofia del pub, tanto da lavorare rigorosamente in kilt.

L’intervista al vincitore

approfondimento

4 Ristoranti, Alessandro Borghese riparte da Torino

Cosa significa sentirsi a casa propria in un locale come il vostro?
Come dicono gli inglesi: gli americani vanno dallo psicologo, noi andiamo al pub! Luci soffuse, un paio di pinte, la musica in sottofondo aiutano a creare un’intimità che va oltre il rapporto barista cliente, ma crea complicità e senso di appartenenza.

Dal 1999 siete tra i migliori pub irlandesi della città, qual è il vostro valore aggiunto?
Passione per il nostro lavoro, la volontà di accogliere e semplicemente far star bene come e talvolta meglio che a casa i nostri ospiti.

Quale pensi sia stata la carta vincente che vi ha fatto trionfare?
Abbiamo tirato su la serranda il 24 maggio 1999. Da allora tanto è cambiato, ma non il nostro entusiasmo e la voglia di metterci in gioco ogni giorno. Il Six è storia ma mai noia.

Come avete reagito alla chiamata?
Con incredulità ed entusiasmo.

Com’è stato il confronto con i vostri avversari?
Un confronto costruttivo, divertente e schietto. Siamo stati giudici severi ma giusti gli uni per gli altri.

Il piatto preferito dai vostri clienti?
Patatine fritte, burger specials, fish & chips, english breakfast, piatti che vengono accompagnati con una bella pinta di Murphy's Stout.

Il complimento che avete apprezzato di più?
Ogni volta che un ospite irlandese si congeda salutandoci dicendoci che gli sembrava di stare in Irlanda.

La critica più costruttiva invece?
Avventori di passaggio lamentano che non effettuiamo servizio al tavolo: è stato così dal primo giorno e così sarà in futuro per non venire meno all'abitudine irlandese dell'ordinare al banco. Tuttavia a breve i più pigri potranno ordinare al tavolo attraverso una nuova App in via di sviluppo.

Cosa vi siete portati a casa di questa esperienza televisiva e umana?
E’ stato bello confrontarsi con altri colleghi per ricordarsi chi siamo, chi eravamo e soprattutto cosa vorremo essere.

Se dovessi descrivere la tua esperienza a 4 Ristoranti attraverso una birra, quale sceglieresti?
Spumeggiante come una Lager, intensa come una Stout e inebriante come una Strong Ale.

Spettacolo: Per te