Emma Marrone, Hell Raton, Manuel Agnelli e Mika sono i fantastici quattro di X Factor 2020

TV Show

Federica Pirchio

Una donna e tre uomini, dei combattenti a loro modo come i supereroi dei fumetti, paladini della buona musica, loro sono la nuova giuria del talent show di Sky Uno

Dopo settimane di indiscrezioni, Alessandro Cattelan durante EPCC svela i nomi dei quattro giudici. Al banco quest’anno due new entry e due grandi ritorni in famiglia. Emma, Hell Raton, Manuel Agnelli e Mika, una squadra rivoluzionaria come la prossima edizione di “X Factor”, per guardare a quello che verrà con entusiasmo in un momento a dir poco delicato e di grandi cambiamenti per tutti noi. I giudici proprio come i ragazzi, i veri protagonisti del programma, che durante il lockdown non hanno mollato, non hanno abbandonato passioni e sogni e dalle loro abitazioni hanno partecipato ai casting on line. Così anche tutta la squadra di X Factor, che nonostante l’emergenza sanitaria non si è mai fermata. E allora andiamo a conoscere nel dettaglio, semmai ce ne fosse bisogno, la giuria.

Emma Marrone

approfondimento

Emma debutta a X Factor 2020, è lei uno dei quattro giudici. FOTO

“Ho sempre amato le sfide perché mi spingono a tirare fuori il meglio di me o almeno lo spero! Stiamo vivendo un periodo “strano” e inevitabilmente anche questa edizione di X Factor sarà “diversa” dalle precedenti. Mi auguro che la musica e l’intrattenimento siano di grande aiuto per lanciare un messaggio positivo di rinascita e di ripartenza”. Emma Marrone saluta così il suo debutto da giudice del talent di Sky Uno. 36 anni e una grinta da leonessa, trionfa a Sanremo nel 2012, milioni di dischi venduti e milioni di follower sui social, con e grazie a loro festeggia dieci anni di grande carriera. Nell’ottobre 2019 pubblica il suo settimo disco d’inediti “Fortuna” il cui primo singolo “Io sono bella”, scritto appositamente per lei da Vasco Rossi, è per ben due settimane consecutive il più trasmesso dalle radio italiane. Emma, nata a Firenze, cresciuta nel Salento, con i suoi fan ha sempre avuto un rapporto diretto, schietto… Grandi successi ma anche momenti difficili, che la cantautrice non ha mai nascosto al suo pubblico, anche problemi di salute adesso risolti, che le hanno a suo stesso dire fatto ben capire l’importanza della vita. Tra le sue passioni c’è posto anche per il cinema, tanto che Gabriele Muccino la vuole nel cast del film “Gli anni più belli”. E adesso una nuova avventura, una nuova sfida: lei è uno dei quattro giudici di “X Factor 2020”.

HELL RATON

approfondimento

Hell Raton, chi è il nuovo giudice di X Factor 2020

“Di fronte a un talento provo a esaminarlo in tutti i suoi aspetti e le sue abilità, con un approccio 2.0, per trovare, insieme, il percorso più adatto alla sua carriera. E’ quello che vorrei fare qui a X Factor, voglio mettermi al servizio di nuovi talenti per aiutarli a trovare l’espressione più adatta alla propria personalità artistica, con un lavoro di ricerca che esplori sempre nuove tendenze e tecnologie”. Hell Raton all’anagrafe Manuel Zappadu, classe 1990, uno dei fondatori di Machete, crew hip hop, fa il suo esordio in tv, e il suo pensiero va a tutti quei ragazzi che vogliono realizzare i propri sogni con tenacia e determinazione, proprio come ha fatto lui. Discografico, manager, talent scout, musicista, direttore artistico e creativo, il suo rap dalle influenze latino americane come le sue origini è, fin dall’inizio, il suo tratto distintivo, poi l’incontro con Salmo e insieme segnano la nuova strada dell’hip pop, partita dalla Sardegna e arrivata fino a Milano, per invadere la rete. Nel 2010 nasce Machete, che fonda insieme a Salmo e Slait , poi agli anni passati dietro le quinte dell’etichetta Machete Empire Records (2013), di cui è CEO e direttore creativo. In parallelo dà vita, con Slait, a Machete Gaming - progetto dove musica e gaming si incontrano in una formula innovativa. Durante il lockdown non è rimasto con le mani in mano, e insieme al team Machete organizza 12 ore di musica in streaming per raccogliere fondi proprio a supporto del settore musicale italiano, messo a dura prova dall’emergenza sanitaria causata dal COVID-19. Manuelito adesso è nella giuria di X Factor 2020.

MANUEL AGNELLI

approfondimento

X Factor 2020, Manuel Agnelli torna al tavolo dei giudici. FOTO

“Mi piace molto il progetto che si sta costruendo attorno a questo nuovo X Factor. È molto stimolante tornare con la consapevolezza che seminare è necessario e produce effetti. Ho di nuovo, e credo come mai prima, l'occasione per portare la voce di un modo di fare musica e del perché fare musica, lontani dalle logiche dei numeri e del risultato a tutti i costi.” Così Manuel Agnelli, un felice ritorno per gli appassionati di X Factor, il volto dell’alternative rock italiano veste ancora una volta i panni di giudice. Nato a Milano, frontman degli Afterhours, artista a 360 grandi, classe 1966, è uno dei musicisti più apprezzati del nostro panorama musicale. Come giudice ha dato prova di essere molto esigente, con un fiuto infallibile per il talento e le capacità, non a caso è anche un produttore discografico e di certo non la manda a dire, è stato protagonista di animati confronti, negli anni passati dietro al banco dalla grande X. Torna dopo un anno di stop, tempo impegnato prima nel concerto al Forum di Assago per i trent’anni di carriera della band e da cui è stato tratto il docufilm “Noi Siamo Afterhours” , poi nel tour “An Evening with Manuel Agnelli”, spettacolo realizzato con Rodrigo D’Erasmo, da cui è stato realizzato un vinile. Sua la voce in “Caravaggio l'anima e il sangue”, il film d’arte premiato con il Globo d’Oro. Nel 2019 vince con ‘Argentovivo’, brano interpretato insieme a Daniele Silvestri e Rancore, il Premio della critica Mia Martini, quello della sala stampa Lucio Dalla e quello come miglior testo. A distanza di pochi mesi, “Argento vivo” merita la Targa Tenco come miglior canzone singola. Agnelli firma anche da direttore artistico la cerimonia conclusiva di Matera 2019.

MIKA

approfondimento

Mika torna a X Factor: è uno dei quattro giudici. FOTO

“Torno a X Factor con una forte motivazione e una missione che mi hanno convinto ad accettare questa sfida. La mia risposta alla crisi sociale che i recenti eventi hanno portato è quella di partecipare, di condividere e quello che so fare da artista e entertainer è appunto di intrattenere, fare sognare la gente. X Factor quest’anno sarà una nuova, grande occasione per avvicinarci, per sognare insieme e io rispondo a questa chiamata: ci sono!” Entusiasmo contagioso quello di Mika o meglio il suo nome è Michael Holbrook Penniman Jr, star internazionale, un amico di X Factor, che sceglie per la quarta volta il ruolo di giudice del talent. Il suo esordio dietro al bancone è datato 2013, quando conquista il pubblico di Sky Uno, grazie a quel garbo innato che ha miscelato a competenza e a un italiano imparato in modo sorprendente nel giro di qualche mese. Una lingua che evidentemente ama ma che lo ha visto inizialmente coniare simpatici strafalcioni, piccoli errori che lo hanno fatto entrare dritto dritto nel cuore degli spettatori italiani. Lui, classe 1983, nato a Beirut, naturalizzato britannico, animo gentile, dell’inclusione ha fatto una bandiera, molto si è speso contro l’omofobia e il bullismo. Le sue canzoni sono delle hit mondiali. Lo scorso autunno esce My Name Is Michael Holbrook”, un album importante e personale, a cui segue il suo “Revelation Tour”. Ospite al festival di Sanremo con un suo mini show, ottiene il picco di ascolti e adesso torna in tv con la voglia e il compito di guidare quei ragazzi che sognano di avere una possibilità, un posto in quel mondo chiamato musica.

ALESSANDRO CATTELAN

 

In giuria a “X Factor 2020” quattro assi, quattro diverse personalità e caposquadra ancora volta è Alessandro Cattelan, ormai una certezza, conduttore e creative producer per uno show che non conosce limiti, ma anzi da sempre riesce a unire, anche tutta la famiglia davanti al piccolo schermo, perché questa è la magia della musica …

Spettacolo: Per te