Game of Thrones, il finale: Gwendoline Christie lo aveva predetto

Con una stagione di anticipo , l’interprete di Brienne di Tarth aveva capito chi alla fine si sarebbe seduto sul Trono di Spadeagio

Gwendoline Christie, da Brienne di Tarth a modella per Miu Miu Game of Thrones: 15 curiosità sulla stagione finale

Se in «Game of Thrones» il Corvo a Tre Occhi, in grado di vedere passato, presente e futuro, era rappresentato da Bran, nella realtà potrebbe avere le fattezze di Gwendoline Christie (QUI, le sue foto più belle).

In tempi non sospetti, infatti, l’interprete di Brienne di Tarth aveva provato a ipotizzare quello che sarebbe stato il finale della serie dei record HBO, trasmessa in Italia da Sky Atlantic, azzeccando il nome di chi si sarebbe poi seduto sul tanto agognato Trono di Spade.

Game of Thrones: la “profezia” di Gwendoline Christie

Intervistata nel 2017 nella trasmissione «EXTRA» di Mario Lopez, assieme a Nikolaj Coster-Waldau (che, nella serie, dà il volto a Jaime Lannister), in occasione del lancio della settima stagione, l’attrice aveva indicato Bran come possibile ultimo re di Westeros.

«Non credete che potrebbe essere qualcuno a cui non si pensa minimamente?» aveva ipotizzato Christie tra lo scetticismo generale. «Daenerys e il Night King sembrano la scelta ovvia, ma se c’è una cosa che sappiamo della serie è che sorprende di continuo gli spettatori. Per questa ragione, mi chiedo se non potrebbe essere Bran».

Game of Thrones: lo scetticismo dei presenti

Come anticipato, la teoria dell’attrice non aveva al tempo convinto nessuno dei presenti: né il padrone di casa né il compagno di set, che aveva bollato come poco sensata la possibilità che il Corvo a Tre Occhi diventasse anche re di Westeros.

Christie aveva, però, continuato a difendere la propria posizione, sottolineando che «continuiamo a vedere il mondo dal suo punto di vista, non siete d’accordo? Continuiamo a vedere la sue visioni».

Game of Thrones: la sorpresa del finale

In ogni caso, lo scetticismo di Lopez e Coster-Waldau era comunque più che giustificato. In pochi si aspettavano un finale di questo tipo e lo stesso Isaac Hampstead-Wright (l’attore che interpreta Brandon Stark) aveva inizialmente pensato si trattasse di uno scherzo.

«Ho pensato che avessero inviato a tutti una copia dello script in cui il loro personaggio finiva sul Trono di Spade» ha raccontato a Entertainment Weekly l’attore, incredulo per primo del finale della serie.