"Benvenuti a Eden", su Netflix arriva la seconda stagione. Ecco dov’eravamo rimasti

Serie TV
YouTube/Netflix

Disponibile dal 21 aprile il secondo capitolo della serie spagnola diretta da Daniel Benmayor e Menna Fité. Si torna sull’isola gestita dalla misteriosa Fondazione Blue Eden, dopo il finale choc della prima stagione che ha lasciato molte questioni aperte. Cosa avrà deciso di fare Zoa? E arrivano anche due nuovi personaggi

Dopo il finale choc della prima stagione, arriva su Netflix il secondo capitolo di Benvenuti a Eden, disponibile sulla piattaforma dal 21 aprile (e visibile anche su Sky Glass, Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick). La serie tv spagnola diretta da Daniel Benmayor e Menna Fité - un mix fra Élite e Nine Perfect Strangers - ha debuttato nel maggio 2022 con 8 episodi, al termine dei quali sono rimaste più domande che risposte. Cosa aspettarsi allora da questa seconda stagione?

La trama di Benvenuti a Eden

Intanto è bene ricordare da dove la storia è iniziata. Nella prima stagione, tutto parte da un messaggio anonimo che dice solo: “Sei felice?”. È un invito a una festa esclusiva su un’isola segreta per il lancio di una nuova bevanda. Partono in 100, ma in realtà solo cinque di loro - fra cui la protagonista Zoa - interessano alla Fondazione Blue Eden, che li ha selezionati tramite un algoritmo che ha scavato nei loro social network. Il giorno dopo il party, il gruppo rimane bloccato sull’isola nelle mani di quella che sembra a tutti gli effetti una setta - guidata dai misteriosi Ástrid ed Erick - con scopi poco chiari, e l’obiettivo diventa quello di scappare.

COVER Benvenuti a Eden

approfondimento

Benvenuti a Eden, il cast della serie tv Netflix. FOTO

Il finale della prima stagione di Benvenuti a Eden

Il finale della prima stagione è un ritorno all’inizio, con l’isola che si prepara ad accogliere nuovi adepti. Zoa, Ibon e Charly sono riusciti a organizzare un piano per la fuga, ma non tutto va per il verso giusto. Zoa viene scoperta da Ulises che cerca di fermarla, ma viene ucciso da Ibón. África riesce a trovare in casa di Ástrid ed Erick un passaggio segreto con un pulsante che le permette di mandare un segnale al mondo intero, ma resta bloccata lì. Alla fine Zoa, sempre più vicina alla salvezza, vede che su una delle barche che stanno arrivando sull’isola c’è sua sorella minore Gaby, che si è fatta adescare dalla “setta” per trovarla: la protagonista si blocca, indecisa se proseguire con la sua fuga o rimanere per non abbandonare Gaby.

Progetto senza titolo - 1

vedi anche

I migliori film in streaming e al cinema di aprile 2023

Cast e nuovi personaggi

Nella seconda stagione di Benvenuti a Eden ritroviamo molti dei protagonisti dei primi otto episodi: Zoa (Amaia Aberasturi), Ástrid (Amaia Salamanca), África (Belinda Peregrín), Gaby (Berta Castañé), Maika (Lola Rodríguez), Nico (Sergio Momo), Bel (Begoña Vargas), Charly (Tomy Aguilera), Erick (Guillermo Pfening), Ibón (Diego Garisa), Danae (Lucía Guerrero), Eloy (Carlos Soroa), Eva (Dariam Coco) e Alma (Irene Dev). Due i nuovi personaggi che approdano sull’isola, interpretati da Nona Sobo e Carlo Torres.

Progetto senza titolo - 1

leggi anche

Harry Potter, nella serie un cast più inclusivo: Hermione sarebbe nera

Spettacolo: Per te