Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere. Ecco Númenor nella nuova featurette

Serie TV

Grandiosità, magnificenza e prosperità: sono le caratteristiche di Númenor, regno-isola degli uomini de Il Signore degli Anelli: gli Anelli del Potere

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

 

Amazon ha finalmente alzato il sipario su Númenor, una delle ambientazioni che i fan de Il Signore degli Anelli: gli Anelli del Potere aspettano con maggiore trepidazione. A svelare i segreti del regno-isola degli uomini è stato lo scenografo della serie, Ramsey Avery, che ha parlato di Númenor sul sito AboutAmazon, svelando caratteristiche e peculiarità della nuova ambientazione, che mai aveva fatto la sua apparizione nelle vicende de Il Signore degli Anelli.

Cos’è Númenor

approfondimento

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere, online una featurette

Númenor è una delle principali ambientazioni della Seconda Era e non erano ancora state diffuse immagini della sua struttura. Nel raccontare Númenor, Ramsey Avery spiega che “è una civilizzazione che esiste da migliaia di anni e ha avuto un lunghissimo sviluppo, una sua storia”. Avery ha un’ambizione per quanto riguarda la straordinaria ambientazione di Númenor, ossia quella di “riuscire a evocare un senso di meraviglia e mistero. Volevo creare un senso di storia antica, elementi che si accumulano sullo sfondo di un luogo dove persone reali abitano, lavorano, giocano, si amano”.

I luoghi di Númenor

GUARDA ANCHE

Tutti i video sulle serie tv

Tra i principali luoghi della città-isola c’è il porto, fulcro dell’economia di Númenor. Nell’inquadratura mostrata da Avery nel porto c’è una fervente attività: “È una cultura al suo apice. Questa Inquadratura mostra la vitalità e lo sviluppo di questa civilizzazione. Vediamo un cavallo che viene issato su una nave: questo mostra quanto i Númenoreani amino e rispettino i propri cavalli, e quanto siano tecnologicamente avanzati”. Ma oltre all’evidente fermento, i colori sono vividi e vivaci nella scrittura di Avery, proprio a simboleggiare la ricchezza di Númenor, città che nella testa di Tolkien aveva una fortissima caratterizzazione marittima. Ma è forse, l’inquadratura che mostra la corte di Númenor a dare il polso di ciò che Avery ha voluto creare. “C’è una frase di Tolkien che spiega che sulla collina più alta i Númenoreani costruirono i loro poteri. La corte si trova in alto, e l’architettura cresce in altezza diventando sempre più influenzata dalla cultura degli uomini. Questo riflette l’evoluzione della cultura nel tempo”, dice ancora Avery nello spiegare il perché di questa grandiosità. Per altre immagini, probabilmente bisognerà aspettare l’uscita de Il Signore degli Anelli: gli Anelli del Potere.

Spettacolo: Per te