Zorro, Robert Rodriguez e la sorella Rebecca al lavoro per una serie al femminile

Serie TV

Camilla Sernagiotto

La serie televisiva che racconterà le avventure dell'eroe mascherato ma con un approccio al femminile è una nuova incarnazione del progetto già annunciato nel dicembre 2020 per NBC. A guidare questa nuova serie ci saranno il famoso regista Robert Rodriguez, sua sorella Rebecca Rodriguez e Sean Tretta. Lo show debutterà su The CW e sarà un bell'esempio di abbattimento degli stereotipi di genere

È in cantiere una serie televisiva che racconterà le avventure di Zorro ma con un approccio al femminile, una nuova incarnazione del progetto annunciato nel dicembre 2020 per NBC e che virerà su un’altra rete televisiva, sempre statunitense, ossia la giovane The CW.


A guidare questo attesissimo (ormai da anni) show ci saranno il famoso regista Robert Rodriguez (che già era stato annunciato come a capo dell'avventura di Zorro targata NBC), sua sorella Rebecca Rodriguez e Sean Tretta.

La serie sarebbe ora in fase di sviluppo per conto di The CW e nasce da una costola dello show ideato per NBC due anni fa, come riporta in esclusiva il magazine statunitense Deadline.
Questa sarebbe la prima volta in cui Robert Rodriguez si ritrova a collaborare con sua sorella.
Ma, già prima del coinvolgimento di Sean Tretta, i due hanno ideato insieme la storia.
Tretta - che ha un accordo con i CBS Studios che produrranno lo show - si è unito all'equipaggio quando la nave era già salpata insomma, arrivando a bordo per occuparsi della scrittura dei singoli episodi, assieme ai due registi consanguinei.

La società di produzione Propagate aveva originariamente deciso, già nel 2019, di sviluppare una serie TV che rivisitasse Zorro con una protagonista femminile.

Se ne parlava da tanto tempo, come uno dei primi progetti dell'azienda nell'ambito del suo primo accordo con CBS Studios.
Il progetto in nuce vide una primissima versione scritta da Alfredo Barrios Jr., creata per la NBC, così come la versione 2020-21 con Robert e Rebecca Rodriguez, che aveva anche Sofia Vergara come produttrice esecutiva (ma, come vedremo, l’attrice di Modern Family ha abbandonato il progetto). Adesso la serie televisiva andrà invece, lo ripetiamo, su The CW.

La storia

approfondimento

Zorro, serie reboot: una versione moderna dell'eroe mascherato

La serie si chiamerà con ogni probabilità semplicemente Zorro e racconterà le gesta di una giovane ragazza di origini latinoamericane assetata di vendetta dopo che le è stato ucciso il padre.

 

Durante la sua forsennata ricerca di venganza (vendetta in spagnolo) arriverà a diventare uno dei membri di una società segreta, trasformandosi in una fuorilegge chiamata appunto Zorro.

Un bell'esempio di abbattimento di stereotipi di genere?

approfondimento

Dieci curiosità dal tramonto all'alba con Quentin Tarantino

In un periodo storico in cui si richiede sempre più a gran voce anche l'abbattimento di stereotipi di genere, questa serie televisiva in cui l'iconico Zorro diventa un'iconica Zorro potrebbe essere un bell'esempio.

Usiamo il condizionale, dicendo potrebbe, perché nei film di Robert Rodriguez solitamente i personaggi femminili incarnano eccome lo stereotipo di genere: belle, formose, sensuali, anche letali ma sempre letali nel senso di femme fatale, anzi "femme fatalone" semmai, viste le silhouette mozzafiato di matrice latina che solitamente connotano le interpreti femminili scritturate da Rodriguez... Ma stavolta a lavorare con lui c'è la sorella, quindi magari le cose cambieranno.

Di certo, comunque, con questo progetto verrà scardinato uno dei luoghi comuni triti e ritriti che ci propinano da millenni, secoli e decenni, quello per cui ci deve essere necessariamente un uomo a vestire i panni di un eroe.

Finalmente anche gli eroi più classici - e quindi più maschi, dato che se qualcosa è definibile come classico vuol dire che è ancora frutto della tradizione maschilista - diventano eroine. Non eroine in gonnella, non le solite femme fatale capaci di uccidere con uno sguardo. Oppure sì? Staremo a vedere, aspettando di scoprire chi sarà l'attrice scelta per interpretare la protagonista. Vi ricordate Salma Hayek nel film Dal tramonto all'alba? Impossibile dimenticarla, nemmeno dopo una lobotomia l'immagine di quella dea sexy che si divincola sul palco del Titty Twister con il pitone potrebbe essere scardinata dalla memoria di tutti noi, a prescindere dai nostri gusti sessuali.  

Ma se la scelta dovesse ricadere su un personaggio del genere, allora diciamo che ci rimangiano tutto quello che abbiamo detto finora: nessun abbattimento degli stereotipi di genere. Quindi forza Rebecca Rodriguez! Siamo tutti con te!

La produzione

approfondimento

Dal tramonto all'alba, Robert Rodriguez annuncia la serie animata

Sarà Rebecca Rodriguez a occuparsi personalmente della regia di ciascuno degli episodi, oltre a essere coinvolta anche come produttrice esecutiva assieme al fratello Robert.

Oltre a loro, ci sono Silverman, Owens e Rodney Ferrell per Propagate, insieme a Geoff Clark ed Eric Bromberg.

John Gertz, Presidente e CEO di Zorro Productions, Inc., è anche produttore esecutivo con Jay Weisleder.

All'inizio la serie dei fratelli Rodriguez avrebbe dovuto essere scritta da Alfredo Barrios Jr., prima ancora di diventare a pieno titolo la serie dei fratelli Rodriguez… Infatti, una volta passata nelle mani di questi ultimi, Alfredo Barrios Jr. è uscito di scena. La sua versione era quella che ancora doveva essere destinata alla NBC.

Un altro nome che era parte integrante del team di produzione ma che alla fine ha abbandonato il progetto è quello di Sofia Vergara.

Il trio che unisce i Rodriguez e Tretta

approfondimento

È morto l'attore Henry Darrow, il celebre “Zorro” della tv

Robert Rodriguez non ha certo bisogno di presentazioni…
Ma una parentesi relativa al suo rapporto con il personaggio di Zorro è d’uopo.
Verso la fine degli anni ’90, infatti, il regista fu incaricato di dirigere il film La maschera di Zorro (The Mask of Zorro).

Rodriguez scelse Antonio Banderas per il ruolo del protagonista ma poi lasciò il lungometraggio, la cui regia alla fine venne curata da  Martin Campbell.

Attualmente Robert Rodriguez in televisione è il produttore esecutivo e regista della serie The Book of Boba Fett di Disney+.

Precedentemente ha sviluppato e prodotto (era produttore esecutivo) la serie tratta dal suo celebre film, diventato un cult, Dal tramonto all'alba. Ha anche prodotto la serie animata di Spy Kids per Netflix, anch'esso adattamento di un suo titolo cinematografico (uscito nel 2001). Di recente ha diretto un episodio di The Mandalorian di Disney+.

Sua sorella Rebecca Rodriguez ultimamente si è occupata della regia di alcuni episodi di Doom Patrol di HBO Max, Debris di NBC, Snowpiercer di TNT e The Chi di Showtime.

Sean Tretta, invece, è stato co-produttore esecutivo della serie a stelle e strisce Mayans M.C.
Come showrunner, si era già occupato della serie televisiva L'esercito delle 12 scimmie (12 Monkeys), trasmessa dalla rete via cavo Syfy a partire dal 16 gennaio 2015, adattamento televisivo dell'omonimo film del 1995 diretto da Terry Gilliam, a sua volta liberamente ispirato al cortometraggio La jetée di Chris Marker (1962).

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.