A Discovery of Witches, la recensione degli episodi 5 e 6

Serie TV

Siamo nel pieno della prima stagione di A Discovery of Witches – Il manoscritto delle streghe e Diane e Matthew, ora insieme, ora divisi, devono affrontare alcune ardue prove. Ecco la recensione del quinto e sesto episodio della serie tv in onda su Sky Atlantic.

A Discovery of Witches: il sangue comincia a scorrere

Nel quinto e nel sesto episodio di A Discovery of Witches – Il manoscritto delle streghe, assistiamo ad alcuni scontri decisamente interessanti: quello di Matthew con Gillian e quello di Diane con Satu. E viene chiarito una volta di più che non si scherza., mentre il sangue comincia a scorrere e vengono lanciate potenti magie.

Si conferma quanto di buono visto finora e l’asticella della spettacolarità si alza ulteriormente: ecco le recensioni delle puntate in questione, ovviamente da evitare – SPOILER ALERT! – per chi non le avesse ancora viste.

A Discovery of Witches, il cast della serie tv

A Discovery of Witches, recensione dell’episodio 5

Mentre i due precedenti episodi avevano avvicinato Diane e Matthew, questa quinta puntata di A Discovery of Witches li separa in maniera drammatica e contro la loro volontà. Diane, infatti, è “bloccata” in Francia da Ysabeau, la madre di Matthew, che nonostante la sua naturale avversione per le streghe ha accettato di proteggerla.

Questo, ovviamente, non vuol dire che non ci sia della tensione fra le due. Ysabeau lascia che Diane assista a una sua “battuta di caccia” da vampiro, che finisce in maniera inevitabilmente cruenta, e domanda alla strega se davvero se la senta di trascorrere la sua vita con una creatura feroce come un vampiro.

Diane, però, ha già dimostrato di non essere una tipa facilmente impressionabile e rimane risoluta nella sua decisione di stare al fianco di Matthew. Nemmeno gli avvertimenti delle sue zie sono sufficienti a farle cambiare idea.

Se Diane non se la passa particolarmente bene, Matthew però deve affrontare grattacapi ben peggiori. Di ritorno a Oxford fronteggia Gillian, che non vuole ammettere di essere la responsabile dell’intrusione nel suo laboratorio e, di fronte alle sue resistenze, non trova altro modo per scoprire la verità che azzannarla e “leggere” i suoi ricordi.

Gillian, in fin di vita, viene soccorsa da un’altra strega, Sylvia, e portata da Knox, che nel ormai è al corrente delle ricerche del vampiro. Ma Matthew ha anche altri problemi: Miriam lo ritiene responsabile di quanto avvenuto al laboratorio, perché avvicinandosi a Diane si è immischiato con gli affari delle streghe. E suo fratello Baldwin, informato sugli eventi, mette in chiaro con Marcus di non essere intenzionato ad aiutarlo nel caso si cacci nei guai.

Insomma, già lontani gli uni dagli altri, Matthew e Diane sono sempre più a corto di alleati nella loro battaglia. Ma Matthew è preoccupato che qualcosa, in effetti, possa separarli, perché parlando con il suo amico demone Hamish fa riferimento ad avvenimenti del suo passato che potrebbero farle cambiare idea.

Vari dettagli del passato di Matthew, in effetti, cominciano a emergere: Ysabeau racconta a Diane come questi abbia avuto una moglie e un figlio, uccisi dalla febbre, sostenendo che in fondo Matthew amerà sempre la sua antica consorte, l’unica oltretutto che abbia potuto dargli un erede, cosa che Diane non potrà fare. Non contenta, le fa notare come inevitabilmente, essendo lei decisamente “troppo mortale” per un vampiro, il destino finirà per dividerli.

Proprio l’emergere di nuovi dettagli sul personaggio di Matthew è ciò che rende questo episodio più interessante. La sua figura, finora fumosa, si delinea in maniera sempre più chiara. E nel mentre, gli eventi messi in moto nei primi episodi precipitano, guidando questa prima stagione di A Discovery of Witches nel pieno del suo sviluppo drammatico.

Ma così come finora Diane e Matthew erano stati tenuti lontani, sul finire dell’episodio si ricongiungono, rinnovando la loro intenzione di stare uniti. E si intuisce una volta di più, tra i risultati delle analisi condotte da Matthew sul sangue di Diane e accenni ad antiche profezie, la portata dei poteri di quella che, ormai è chiaro, non è una strega qualunque. Il colpo finale dell’episodio, però, rimescola tutte le carte in tavola, aggiungendo una nota di mistero a quanto visto finora. Cos’è successo esattamente a Diane? Chi o cosa l’ha “rapita”?

Le foto più belle di Teresa Palmer

A Discovery of Witches, recensione dell’episodio 6

Il sesto episodio di A Discovery of Witches comincia proprio da qui: senza troppi indugi, scopriamo infatti che a rapire Diane è stata Satu, che l’ha portata fin da Gerbert. Diane e Satu hanno un confronto (anche piuttosto diretto), in cui la seconda afferma che Matthew sia interessato solo al manoscritto, e la prima rivela che a uccidere i suoi genitori sono state delle streghe.

Matthew ha a sua volta a che ridire con suo fratello Baldwin, ma è il confronto fra le due streghe a tenere finora banco, con Satu che usa tutte le sue forze per torturare la rivale, fino a farla sprofondare in un misterioso buco nero.

Gerbert, a cui l’inquietante “testa nella scatola” ha rivelato qualcosa di importante sulla strega al centro della profezia, chiede a Satu di poter parlare con Diane. Peccato che la strega, esaurite le proprie forze, non sia in grado di riportarla indietro.

Matthew è alla ricerca disperata della sua amata. Per fortuna, in suo aiuto interviene zia Emily, la quale percepisce attorno a Diane oscurità assoluta. A capire che fine abbia fatto la poveretta è Ysabeau, che grazie alla descrizione della strega sembra sapere perfettamente dove si trovi la fidanzata del figlio.

Accorgendosi dell’arrivo di Matthew, Gerbert, intento a torturare Satu per saperne di più, abbandona il posto dove Diane era stata trasportata. Satu fugge a sua volta, con al seguito la testa. Nel frattempo Diane, uscita da uno stato di allucinazione in cui ha visto i genitori, concentrandosi riesce a volare fuori dal buco, aiutata sul finale dal suo amato. Di ritorno a Sept-Tours, malridotta, Diane scopre di essere stata “marchiata” da Satu.

Matthew, dopo lunghe discussioni, riesce a ottenere l’aiuto del fratello. E chiarisce anche la questione di Gillian, dato che Satu aveva raccontato a Diane che lui l’aveva uccisa. Sul finale d’episodio, assistiamo anche ad alcune interessanti rivelazioni sui personaggi di Agatha, Nathaniel e Sophie.

Questo sesto episodio vede per la prima volta Diane in reale difficoltà, in quella che è una delle scene più emozionanti di A Discovery of Witches. Il confronto con Satu, in ogni caso, non è certo chiuso qui, e anzi è probabile che ci sarà da aspettarsi ancora molto da questo promettente (e pericoloso) personaggio, interpretato dalla bravissima Malin Buska, che non sfigura al fianco di divi come i protagonisti Teresa Palmer e Matthew Goode.

Le foto più belle di Matthew Goode

Spettacolo: Per te