La verità sul caso Harry Quebert, anticipazioni sugli episodi 1 e 2

Serie TV

Parte su Sky Atlantic, in prima tv per l'Italia, La verità sul caso Harry Quebert, la serie tratta dall'omonimo best-seller di Joël Dicker , un vero e proprio caso letterario nel 2012. Alla regia Jean-Jacques Annaud, nel cast Patrick Dempsey, Ben Schnetzer, Damon Wayans Jr., Kristine Froseth, Kurt Fuller. Non perdere il primo e il secondo episodio, in onda mercoledì 20 marzo alle 21.15

La verità sul caso Harry Quebert, episodio 1

Giugno 1975. In cerca di ispirazione su una spiaggia di Sommerdale, nel Maine, lo scrittore Harry Quebert (41 anni) vede una ragazza bellissima che danza sotto la pioggia e che gli chiede una sigaretta. La ragazza, giovanissima, si chiama Nola, e ha un sorriso contagioso. Qualche tempo dopo. Un’anziana signora, Deborah Cooper, chiama la polizia in preda al panico: mentre stava preparando una torta di mele in cucina, ha visto fuori dalla finestra una ragazzina con un vestito rosso fuggire nel bosco inseguita da un uomo. Poco dopo Nola irrompe in casa sua coperta di sangue e Mrs. Cooper viene uccisa con un colpo di pistola alla testa. Di Nola non si saprà più nulla: scomparsa. 

2006: Marcus Goldman, giovane stella nascente del mondo letterario americano, ha avuto un grandissimo successo col suo primo romanzo, ma ora è vittima del blocco dello scrittore. Il suo agente lo pressa, e lui, per ritrovare l'ispirazione, decide di passare qualche giorno in compagnia di Quebert, suo professore all'università e suo mentore, nonché autore del capolavoro "L'origine del male". 

Un giorno, rimasto solo nello studio di Harry, Marcus trova qualcosa che lo turba: una scatola contenente una foto che ritrae l’uomo con una ragazza molto più giovane insieme a un articolo di giornale sulla sparizione di Nola Kellergan risalente all’agosto 1975. Harry lo sorprende e si rabbuia. La mattina successiva, Marcus se ne va.

Due mesi dopo, Marcus riceve una chiamata da Harry che lo avvisa Nola è morta e che è tutta colpa sua. In tv, durante un notiziario, il giovane scrittore scopre che il suo mentore è stato arrestato perché i resti della quindicenne Nola Kellergan sono stati trovati nella sua proprietà, e sembra anche che l'uomo che sia implicato nell’omicidio di Deborah Cooper.

Incredulo, e sicuro della sua innocenza, Marcus torna a Sommerdale e dà inizio a un'indagine parallela per scagionare Quebert. Qualcuno, però, sta chiaramente cercando di incastrarlo.

 

La verità sul caso Harry Quebert, episodio 2

Intenzionato a scagionare Harry, Marcus va a trovarlo in prigione con l'intenzione di farsi raccontare ogni cosa. Scopriamo così che, dopo quel primo incontro sulla spiaggia, Harry e Nola si sono rivisti, e che, alla fine si sono innamorati. Addirittura progettavano di scappare insieme, ma qualcosa andò storto, e alla fine Nola è scomparve.

Ovviamente Harry non è completamente sincero con Marcus. Nel suo racconto ci sono parecchie omissioni, motivo per cui il giovane scrittore in crisi comincia a indagare. Parlando con le forze dell'ordine, nello specifico con l'ex Capo della Polizia Gareth Pratt, con l'agente Perry Gahalowood (il detective incaricato di seguire il caso dell'assassinio di Nola Kellergan), e con Travis Dawn, l'attuale sceriffo della cittadina, Marcus comincia a mettere insieme i primi pezzi del puzzle. 

Qualcuno, quasi sicuramente la stessa persona che sta cercando di incastrare Harry, è però infastidito dall'operato di questo giovane ficcanaso, e gli manda un chiaro messaggio intimidatorio. Come se non bastasse, l'editore di Marcus preme per avere nuovo materiale scottante. Ciò che è chiaro in questo mistero è che gli abitanti di Sommerdale, quantomeno alcuni abitanti, sanno molto più di quanto non lascino intendere...

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.