Rockin'1000, la band più numerosa al mondo, suona il Te Deum in chiave rock per Eurovision

Musica

La band più numerosa al mondo si è riunita domenica 10 aprile, con alcuni suoi esponenti tra cantanti, chitarristi, bassisti, batteristi, in Piazza San Carlo a Torino per la registrazione del promo tv dedicato ad Eurovision 2022. La canzone scelta è Te Deum, reinterpretata in un’inedita e spumeggiante versione rock. Tempo anche per l’inno di pace di Give peace a chance

È il collettivo Rockin’1000, nato nel 2015 dall’unione di oltre 10mila musicisti volontari e professionisti provenienti da tutto il mondo, il rappresentante ufficiale dello spot televisivo di Eurovision 2022, che inizia il countdown al tanto atteso evento della seconda settimana di maggio. La band più numerosa al mondo si è infatti riunita con alcuni suoi musicisti, in Piazza San Carlo a Torino, per registrare il promo con protagoniste le note di un’inedita versione rock di Te Deum. Secondo quanto raccontato dagli stessi vertici Rai, la pubblicità dedicata all’Eurovision tutto italiano, andrà in onda sui principali canali televisivi europei a partire dalla metà di aprile.

Rockin’1000 a Torino per lo spot tv di Eurovision 2022

approfondimento

Eurovision 2022, come sarà il palco al Palaolimpico di Torino

È stata una grande (e bellissima) sorpresa per tutti i cittadini e turisti torinesi che nella mattinata di ieri hanno calcato le vie di Piazza San Carlo. Un risveglio in musica, visto che sul luogo erano presenti oltre 500 musicisti della superband Rockin’1000, il collettivo musicale più grande di sempre, che accoglie ormai nel suo gruppo, oltre 10mila artisti professionisti e volontari, provenienti da tutto il mondo. La superband, nata da un’idea tutta italiana, si è esibita in piazza a Torino per la registrazione di uno spot televisivo dedicato all’Eurovision e che sarà possibile vedere sulla rete nazionale Rai Uno e in tutta Europa, già a partire da questo fine settimana. Cantanti, chitarristi, ma anche bassisti, batteristi e archi per una versione speciale e volutamente rock – con probabilità in omaggio ai Maneskin che hanno riportato l’Eurovision in casa - del celebre Te Deum da anni simbolo di ogni evento in Eurovisione. Ma non finisce qui. Nella volontà di regalare al pubblico presente un mini-spettacolo, gli artisti di Rockin’1000 hanno proseguito la loro esibizione in Give peace a chance di John Lennon, l’attuale brano scelto come inno di pace e vicinanza alle migliaia di rifugiati ucraini in fuga dalla guerra. La presenza di Rockin’1000 in Piazza San Carlo a Torino non è solo un’idea di Rai ma supportata anche da Film Commission Torino Piemonte. 

Chi sono i Rockin’1000 che hanno curato la performance per lo spot tv di Eurovision

approfondimento

Eurovision Song Contest 2022, quando e come acquistare i biglietti

Rockin’1000 altresì definito come The Biggest Rock Band On Earth (in italiano: La più grande band al mondo) è il supergruppo musicale formato da musicisti professionisti tanto quanto volontari, nato nel 2015 da un’idea di Fabio Zaffagnini. Il numeroso collettivo che ad oggi conta oltre 10mila iscritti da tutta Italia, dall’Europa e dal mondo, è il risultato di un tributo all’iconica band dei Foo Fighters. In particolare, il progetto di Rockin’1000 sarebbe nato in via non ufficiosa nel 2015, quando un gruppo di artisti musicali di ogni talento – dal canto, alla chitarra, passando per tastiere, bassi, archi e percussioni – si è riunito per eseguire in massa il brano Learn To Fly del gruppo di Dave Grohl, per poi pubblicarlo su YouTube nel tentativo di convincere la band statunitense nel programmare ed eseguire un concerto a Cesena. Tentativo riuscito con i Foo Fighters che hanno raggiunto la cittadina emiliana per uno show unico, andato in scena l’allora 3 novembre del 2015. Oggi Rockin’1000 è una vera società che annualmente organizza con alcuni dei suoi esponenti scelti a rotazione, numerosi concerti nelle più belle location d’Europa, tra le quali anche le storiche esibizioni allo Stade de France e St. Denis, così come nella tedesca Francoforte e nel 2019 sull’hangar di Milano Linate allora chiuso per lavori. 

Spettacolo: Per te