Raf e Umberto Tozzi in concerto nei teatri: le date del tour 2022

Musica
©Getty

I due cantautori tornano a esibirsi insieme con "Due - La nostra storia", un tour nei teatri con capienza al 100%

Raf (FOTO) e Umberto Tozzi tornano ad esibirsi live a partire da novembre. I due cantautori si esibiranno insieme in "Due - La nostra storia", un tour nei teatri con capienza al 100%.

Raf e Umberto Tozzi, le date

approfondimento

Le frasi più belle delle canzoni di Raf

I due artisti proporranno al pubblico i loro repertori, rivisitati a due voci. Non mancheranno i grandi successi, da "Gloria" a "Self Control", da "Si può dare di più" a "Cosa resterà degli anni 80", da "Infinito" a "Ti amo", ma anche "Ti pretendo", "Gli altri siamo noi", "Il battito animale", "Immensamente" e molti altri, tra cui la super hit, "Gente di Mare". Ecco le date del tour, che comincerà a novembre 2021: 16 novembre Fermo (data zero), 18 novembre Firenze, 23 novembre Genova, 24 novembre Bologna, 28 novembre Roma, 30 novembre Napoli, 2 dicembre Bari, 5 dicembre Torino, 8 e 9 dicembre Milano, 13 dicembre Bergamo, 18 dicembre Bassano Del Grappa (VI), 20 dicembre Trieste, 7 febbraio Bergamo, 10 febbraio Jesolo (VE), 13 febbraio Torino, 18 febbraio Montecatini (PT), 19 febbraio Cesena. I biglietti sono disponibili in prevendita su TicketOne.it e nei punti vendita e nelle prevendite abituali.

Raf e Umberto Tozzi, nascita di un sodalizio

approfondimento

Umberto Tozzi sulla musica italiana di oggi: "Ridicola, è solo rumore"

Un paio di anni fa Umberto Tozzi e Raf avevano raccontato a Famiglia Cristiana come era nata l'idea di un sodalizio artistico. “Al mio concerto all’ Arena di Verona '40 anni che Ti amo' avevo invitato grandi artisti con cui avevo collaborato, ma è con Raffaele che ho sentito un sodalizio profondo” ha spiegato Tozzi. “E si è acceso l’entusiasmo per tornare a fare qualcosa insieme. Abbiamo avuto la fortuna di vivere un periodo storico musicalmente irripetibile, gli anni ‘80, dove c’era una creatività pazzesca, abbiamo vissuto i nostri inizi quasi insieme. Raffaele è entrato nella scuderia di Giancarlo Bigazzi, che è stato per entrambi il produttore. Ci siamo conosciuti lì, poi abbiamo scritto canzoni insieme, suonato insieme”. Parole confermate anche da Raf: “Abbiamo sentito subito che era il momento giusto per tornare, ma non avevamo ancora capito in che modo. Parlandone con il nostro agente Ferdinando Salzano è nata l’idea dei concerti e di non limitarci all’uscita di una raccolta dei nostri successi”. E poi ancora: “Siamo due vecchi amici che hanno condiviso tanta vita, successi, divertimento. Oggi io vivo tra Roma e Miami e Umberto a Montecarlo. Ma per un periodo siamo stati anche vicini di casa, a Roma. Io ho visto crescere i suoi figli, lui i miei. Abbiamo girato il mondo. Ma più di noi è cambiato il mondo intorno a noi, la musica. Non si fa più uso del supporto fonografico, anche il Cd è diventato obsoleto. Noi che partiamo dall’ analogico dobbiamo confrontarci con il digitale, che è nuovo. Certe volte ne siamo incuriositi, altre entriamo in conflitto”.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.