Smells Like Teen Spirit compie 30 anni: un inno generazionale ispirato da... un deodorante

Musica

Giuseppe Pastore

Il 10 settembre 1991 usciva il pezzo più famoso e iconico dei Nirvana: un titolo criptico, mai citato nel testo, che contiene un'origine sorprendente

È singolare e stupefacente che il titolo del più grande inno grunge della storia, manifesto dell'inadeguatezza e del disagio esistenziale che si provano con tale acutezza solo da adolescenti, sia stato ispirato da... un deodorante. Smells Like Teen Spirit dei Nirvana usciva il 10 settembre 1991, dieci anni e un giorno prima che l'America e il mondo cambiassero per sempre (ma questo non poteva immaginarlo nemmeno un simil-profeta come Kurt Cobain), e la storia della sua genesi è di quelle che vanno raccontate.

approfondimento

Nevermind, il bambino sulla copertina fa causa ai Nirvana

Se l'incontenibile energia del pezzo viene direttamente dai meandri della mente di Cobain, successivamente rifinita da Dave Grohl e Krist Novoselic, il titolo Smells Like Teen Spirit (frase mai pronunciata nel testo) nasce invece in un luogo e in un momento ben preciso: sul muro esterno della casa di Cobain, dalla frase “Kurt smells like teen spirit” scritta con la vernice spray da Kathleen Hanna, leader della band femminile Bikini Kill in cui suonava anche una certa Tobi Vail che all'epoca era una specie di fidanzata del frontman dei Nirvana. Questa Tobi Vail usava spesso il Teen Spirit, un prodotto della Mennen Corporation che esisteva già da una trentina d'anni e aveva fama di deodorante “alternativo”, adoperato soprattutto dagli adolescenti. Kathleen intendeva dunque alludere alla liaison dei due, ma a quanto pare Cobain – che ignorava l'esistenza del Teen Spirit – non colse la battuta. L'aneddoto è riportato in Come As You Are, la biografia ufficiale dei Nirvana scritta dal giornalista Michael Azerrad: prima di tornare a casa, dopo una notte trascorsa a bere, vagabondare in giro e parlare di “teen revolution” Kurt e Kathleen si ritrovarono davanti a casa di lui e la ragazza scrisse la famosa frase. “La presi come un complimento e un riferimento a ciò di cui avevamo parlato fino a quel momento: non sapevo dell'esistenza del deodorante Teen Spirit. Non ho mai usato alcun tipo di profumo, colonia o deodorante per le ascelle”.

approfondimento

Nirvana, i quattro album che hanno fatto la storia

Cresciuto in un contesto fin troppo tranquillo e sonnolento come l'estremo Ovest degli Stati Uniti, Cobain non aveva reale esperienza di rivolte, cortei, manifestazioni, adunate sediziose. Una battuta scherzosa gli sembrò a caldo un gran bello slogan anti-establishment, un richiamo allo “spirito adolescenziale” per salvarsi in questo mondo corrotto o qualcosa del genere. Così ci intitolò il pezzo che, con grande sorpresa di tutti, si insinuò nelle radio e nelle teste di milioni di giovani in tutto il mondo a partire dalla programmazione notturna di MTV, vero grande traino di Smells Like Teen Spirit che fu a sua volta traino del successo planetario del loro secondo album Nevermind, che venne fuori in progressione e nel 1992 scalzò dal primo posto delle classifiche un colosso come Dangerous di Michael Jackson. E il resto è storia.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.