Torneremo ancora, testo e significato della canzone di Franco Battiato

Musica

La vita è ciclica, spiegava Battiato. Torneremo a essa. Un concetto che offre un po’ di sollievo ai fan del grande maestro

Torneremo ancora” è il titolo di un singolo di Franco Battiato, inserito nell’omonimo album, pubblicato nel 2019, ultimo della sua longeva carriera. Il lavoro del maestro contiene questo singolo scritto con Juri Camisasca, collaboratore storico e amico fin dagli anni Settanta.

approfondimento

Addio a Franco Battiato, il Maestro è morto a 76 anni. FOTOSTORIA

Lo stesso compianto autore si è espresso in merito a una delle sue ultime creazioni: “Tutti noi siamo esseri spirituali. Siamo in cammino verso la liberazione. Fino a quando non saremo liberi, torneremo ancora, più volte, a questa vita terrena. L’esistenza è ciclica e si ripete fino a quando l’anima non sarà del tutto libera dalle emozioni perturbatrici dell’ego che la tiene avvinta. Siamo esseri schiavi delle nostre emozioni, che ci dominano. La liberazione, invece, non può avere legami”.

Un brano che trae ispirazione dal concetto della trasmigrazione delle anime. Il titolo iniziale era “I migranti di Ganden”. Questi rappresentano il percorso delle anime una volta concluso il percorso vitale del corpo.

approfondimento

Franco Battiato, le canzoni più famose

La loro storia è quella di monaci costretti ad abbandonare il monastero di Ganden, regno della sapienza tibetana. Costoro hanno cercato altrove un luogo dove poter proseguire la propria ricerca spirituale. Un costante vagare, proprio come l’anima, fino alla definitiva liberazione.

Un album da recuperare, l’ultimo del maestro Battiato, contenente questo inedito, scritto due anni prima della pubblicazione, e 14 dei suoi brani più rappresentativi, come “L’era del cinghiale bianco” e “La cura”, registrati durante alcuni concerti con la Royal Philharmonic Concert Orchestra.

Il testo

approfondimento

Franco Battiato, 5 curiosità sul cantante de La cura

Un suono discende da molto lontano

Assenza di tempo e di spazio

Nulla si crea, tutto si trasforma

La luce sta nell'essere luminosi

Irraggia il cosmo intero

Cittadini del mondo

Cercano una terra senza confine

La vita non finisce

È come il sogno

La nascita è come il risveglio

Finché non saremo liberi

Torneremo ancora

Ancora e ancora

Lo sai

Che il sogno è realtà

E un mondo inviolato

Ci aspetta da sempre

I migranti di Ganden

In corpi di luce

Su pianeti invisibili

Molte sono le vie

Ma una sola

Quella che conduce alla verità

Finché non saremo liberi

Torneremo ancora

Ancora e ancora

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.