Covid, Bono degli U2 lancia un fumetto per la diffusione del vaccino

Musica

Paul David Hewson, in arte Bono, celebre cantante degli U2, annuncia sul canale YouTube di ONE Campaign, l’uscita di una mini-serie fumetto per sostenere la diffusione del vaccino anti-covid. Con lui, partecipano all’iniziativa altre star internazionali

Che il cantautore irlandese, frontman della storica band rock U2, fosse un’attivista era risaputo. Ora Bono si presta a una campagna animata ed educativa dal titolo “Pandemica”, incentrata sull’importanza di rendere il vaccino per il Covid-19 disponibile in tutto il mondo e mettere una volta per tutte, la parola fine allo sviluppo della pandemia.

Con lui, si sono subito aggiunte all’iniziativa altre celeb internazionali come Penèlope Cruz, Connie Britton, Nick Kroll, Kumail Nanjiani, David Oyelowo, Michael Sheen e Wanda Sykes che hanno prestato le voci ai personaggi presenti nel fumetto. Lo stesso Bono reciterà una parte nella pellicola.  

Di cosa parla “Pandemica”

approfondimento

U2: The Virtual Road, quattro storici concerti online su YouTube

La serie “Pandemica” è stata lanciata per la prima volta lo scorso giovedì 25 marzo 2021, sul canale YouTube di ONE Campaign e sul sito ufficiale della stessa organizzazione mondiale a sostegno della salute e anti-povertà fondata da Bono, in collaborazione con Hive (ONE).

Il fumetto vuole essere una rappresentazione animata di ciò che può realmente succedere in alcune aree del mondo. I protagonisti della storia si trovano costantemente a vivere in luoghi e situazioni laddove il vaccino non riesce ad arrivare, togliendo loro la libertà di immunizzarsi e di poter quindi riprendere la normale vita prima del Covid (LO SPECIALE GLI AGGIORNAMENTI - LA MAPPA).

La serie animata sarà formata da 7 brevi episodi di circa 30 secondi l’uno, molti dei quali presentati dallo stesso Bono in un’inedita versione di narratore. “If the vaccine isn’t everywhere, this pandemic isn’t going anywhere” questo il claim della storia, un messaggio diretto che spiega come in alcune aree, se il vaccino non riesce per varie ragioni ad arrivare, il Coronavirus resterà sempre libero di muoversi dove e come vuole.

Le parole di Bono

approfondimento

"Joshua Tree" degli U2 è il miglior album degli anni Ottanta

In un’intervista, il cantante ha spiegato che la serie animata “Pandemica” rappresenta per lui la semplice verità. Andando oltre le animazioni e lo humor dei personaggi, si capisce come al mondo ci siano ancora troppe aree povere e dimenticate, dove il vaccino sicuramente tarderà ad arrivare: “Dove tu vivi, non determina se tu riceverai o meno questi vaccini salva-vita” e ha aggiunto “Come noi ora siamo in fila per attendere il nostro turno, dobbiamo essere sicuri che tutti gli altri miliardi di persone nel mondo non siano lasciate in fondo alla coda. È la cosa giusta da fare, ovviamente, ma è anche l’unico vero modo per tutti noi di uscire veramente dalla pandemia”.

Nel frattempo la serie, da lui ideata in collaborazione con il fumettista Andrew Rae, le animazioni di Titmouse e musiche di Father, è stata rilasciata in ben 12 paesi con traduzioni e sottotitoli in 6 lingue diverse, oltre all’inglese. 

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.