"Joshua Tree" degli U2 è il miglior album degli anni Ottanta

Musica

L’album iconico della band irlandese, già considerato uno dei migliori nella storia della musica, continua a conquistare record e riconoscimenti

Pubblicato nel 1987, “The Joshua Tree” ha reso gli U2 una delle band più conosciute al mondo, grazie a brani come “With Or Without You” e “Where The Streets Have No Name”. A 33 anni di distanza dalla sua uscita, gli ascoltatori di Sounds of the 80s di BBC Radio 2 l'hanno scelto come il miglior disco degli anni Ottanta, in un sondaggio creato in occasione del National Album Day. Sul podio “Brothers In Arms” dei Dire Straits, arrivato secondo, seguito dall'omonimo debutto degli Stone Roses. L’unica artista femminile presente nella top 20 è Kate Bush, presente all’undicesimo posto con l’album “Hounds Of Love”.

La classifica dei migliori album degli anni Ottanta

approfondimento

All That You Can't Leave Behind degli U2 compie 20 anni: si ristampa

Questa la classifica completa dei migliori album degli anni Ottanta:

  1. U2 – ‘The Joshua Tree’
  2. Dire Straits – ‘Brothers In Arms’
  3. The Stone Roses – ‘The Stone Roses’
  4. Michael Jackson – ‘Thriller’
  5. Guns N’ Roses – ‘Appetite For Destruction’
  6. The Human League – ‘Dare’
  7. The Smiths – ‘The Queen Is Dead’
  8. Paul Simon – ‘Graceland’
  9. ABC – ‘The Lexicon Of Love’
  10. Prince – ‘Purple Rain’
  11. Kate Bush – ‘Hounds Of Love’
  12. Duran Duran – ‘Rio’
  13. Tears for Fears – ‘Songs From The Big Chair’
  14. Bruce Springsteen – ‘Born In The USA’
  15. AC/DC – ‘Back In Black’
  16. Deacon Blue – ‘Raintown’
  17. Frankie Goes To Hollywood – ‘Welcome To The Pleasuredome’
  18. INXS – ‘Kick’
  19. George Michael – ‘Faith’
  20. Pet Shop Boys – ‘Actually’

Le parole di The Edge

approfondimento

Bono compie 60 anni, le canzoni più famose degli U2

Scritto sullo sfondo della Guerra Fredda, l'album rifletteva due lati del sogno americano, con la band irlandese sedotta dal suo glamour ma respinta da quella che il bassista Adam Clayton chiamava "la desolazione e l'avidità" dell'era Reagan. "E in un certo senso ci sembra di essere tornati indietro", ha detto il chitarrista The Edge, dopo aver ascoltato i risultati del sondaggio di Radio 2. "La politica è ancora così polarizzata". Ha poi aggiunto: "Abbiamo avuto il privilegio di suonare The Joshua Tree dal vivo in tutto il mondo negli ultimi anni ed è quasi come se l'album avesse chiuso il cerchio. Siamo semplicemente entusiasti che le persone siano ancora in contatto con queste canzoni, notte dopo notte, anno dopo anno".

Prodotto da Brian Eno e Daniel Lanois, The Joshua Tree ha due Grammy Award, per l'album dell'anno e per la miglior performance rock eseguita da un gruppo. Nonostante la vittoria nel sondaggio, nel Regno Unito è stato il nono album più venduto degli anni '80 battuto. Questa la tracklist originale dell’album “The Joshua Tree”:

  1. Where the Streets Have No Name
  2. I Still Haven't Found What I'm Looking For
  3. With or Without You
  4. Bullet the Blue Sky
  5. Running to Stand Still
  6. Red Hill Mining Town
  7. In God's Country
  8. Trip Through Your Wires
  9. One Tree Hill
  10. Exit
  11. Mothers of the Disappeared

L’ordine delle tracce venne scelto dalla cantautrice Kirsty MacColl, come affermato dallo stesso Bono in un documentario della BBC. La cantautrice decise di inserire per prime le sue canzoni preferite e di seguito le altre.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.