"Mi manchi come un concerto", la foto virale tra gli artisti italiani

Musica

Emma Marrone, Tiziano Ferro, Elisa e Vasco Rossi sono tra gli artisti che hanno condiviso la foto con la frase “Mi manchi come un concerto”, scattata a Livorno

Uno scatto immortalato e pubblicato sui social è diventato virale tra gli artisti italiani che hanno deciso di condividere la foto insieme alla campagna #VogliamoUnAltroSpettacolo. L’immagine, in bianco e nero, ritrae la frase “Mi manchi come un concertodi Gabriele Milani ed è stata scattata alla Rotonda d’Ardenza sul lungomare di Livorno. Lo street artist ha scritto le parole su un cartellone pubblicitario vuoto da tempo e Francesco Luongo, fotografo e musicista, ha deciso di immortalarlo e di condividerla sui social. La foto è rimbalzata di bacheca in bacheca diventando poi virale tra musicisti e artisti. Pian piano è diventato ufficialmente un simbolo della musica live ferma da mesi. La foto è stata condivisa così da Emma Marrone, Elisa Toffoli, Tiziano Ferro e Vasco Rossi.

Da Emma Marrone a Elisa e Vasco Rossi, la voglia di concerti dal vivo

Una delle prime artiste a pubblicare la foto è stata Emma Marrone, successivamente Elisa Toffoli ha dato spazio all’immagine e ha scritto: “Un paio di amiche e amici mi hanno mandato questo via whatsapp... lo trovo bellissimo”. Tra i primi a commentare c’è stato Tiziano Ferro che ha condiviso il messaggio, così come Vasco Rossi che ha scelto le storie di Instagram per dare visibilità allo scatto. Proprio Tiziano Ferro e Vasco Rossi sono stati tra gli artisti costretti a rinviare i propri tour la scorsa estate e le condizioni attuali fanno temere un ulteriore rinvio anche per l’estate 2021. Tiziano Ferro è atteso dai festeggiamenti per i 40 anni con un tour negli stadi, mentre Vasco Rossi è atteso da Vasco Non Stop Live Festival. Per l’occasione il rocker ha successivamente pubblicato anche l’appello di #VogliamoUnAltroSpettacolo. Si tratta dell’iniziativa dell’associazione U.N.I.T.A., insieme ai sindacati dei lavoratori dello spettacolo. Tutti richiedono a gran voce tutela e presa di coscienza da parte degli enti governativi della condizione in cui versano il mondo dello spettacolo.

L’appello dell’associazione U.N.I.T.A.

approfondimento

Elisa, in 8 date raccoglie 230mila euro per la sua band e la musica

L’1 febbraio 2021 l’appello è stato pubblicato dai lavoratori dello spettacolo e dalla presidentessa di U.N.I.T.A. Vittoria Puccini che ha dato vita ad una vera e propria challenge per far girare il più possibile il messaggio. Queste le parole degli artisti: “Le lavoratrici e i lavoratori dello spettacolo, storicamente poco tutelati, sono tra quelli che hanno maggiormente subito gli effetti devastanti della pandemia (LO SPECIALE GLI AGGIORNAMENTI LA MAPPA) sul lavoro, con un fermo di larga parte del settore che dura ormai da un anno. Alla notizia del blocco del nuovo decreto Ristori a causa di questa incomprensibile crisi di governo, denunciano insieme la condizione d’indigenza in cui versano uomini e donne che operano nel settore con professionalità e dedizione e che si troveranno da un momento all’altro senza alcuna forma di sostegno. Le lavoratrici e i lavoratori dello spettacolo si appellano al senso di responsabilità e alla necessità di dare stabilità al nostro Paese in una fase tanto complicata affinché vengano sbloccate le risorse necessarie a garantire la sopravvivenza di migliaia di persone”.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.