Gazzelle, il testo del nuovo singolo "Belva"

Musica

In attesa del nuovo album “Ok”, in arrivo il 12 febbraio, il cantautore pubblica l’ennesimo estratto dopo “Destri”, “Scusa” e “Lacri-ma”

È “Belva” il nuovo singolo di Gazzelle (le canzoni più famose), quarto estratto dell’album “Ok”, disponibile dal 12 febbraio. Prodotto da Federico Nardelli e scritto dal cantautore, la canzone arriva dopo il grande successo di “Destri”, doppio disco di platino, “Scusa” e “Lacri-ma”. “Un altro pezzetto di vita vera che si stacca da me e diventa più vostro che mio.. Ed è giusto così”, con queste parole Gazzelle ha annunciato l’uscita di “Belva”.

Nel frattempo è già in pre-save “Ok”, nuovo album che arriva a distanza di tre anni dal fortunatissimo “Punk”. Lo stesso cantautore ha pubblicato la tracklist ufficiale e ha svelato la collaborazione con il produttore tha Supreme per la canzone “Coltellata”:

  1. Blu
  2. Destri
  3. GBTR
  4. Però
  5. Lacrima
  6. Ok
  7. 7
  8. Belva
  9. Coltellata (feat. tha Supreme)
  10. Scusa
  11. Un po’ come noi

Il testo di Belva

Non mi chiedi mai

Veramente come sto

Come vuoi che sto

Non lo so nemmeno io boh

Guardami la faccia e poi decidi tu

Tienimi le braccia così non casco giù giù

 

Giurami che cercherai di stare qui

Anche se vorrei stappartimi di dosso

Anche se perdo la testa

E divento uno stronzo

Un mezzo orso

Non mi chiedi mai

Veramente come sto

Come vuoi che sto

Non lo so nemmeno io boh

Guardami la faccia e poi decidi tu

Tienimi le braccia così non casco giù giù

 

Giurami che cercherai di stare qui

Anche se vorrei stappartimi di dosso

Anche se perdo la testa

E divento uno stronzo

Un mezzo orso

 

E non è vero che tutto si aggiusta

Che tutto ha un senso e che tutto ci serve

E non è detto sta frase sia giusta

Che se ti perdo pure te sei un po’ persa

Che non sto bene ma nemmeno di merda

Che se ti sposti io casco per terra

Che stavo in pace prima di questa guerra

Che tu sia buona che io sia una belva

 

Non mi chiedi mai

Veramente come sto

Come vuoi che sto

Non lo so nemmeno io boh

Guardami la faccia e poi decidi tu

Tienimi le braccia così non casco giù giù

 

 

Giurami che cercherai di stare qui

Anche se vorrei stappartimi di dosso

Anche se perdo la testa

E divento uno stronzo

Un mezzo orso

 

Non è

Veramente

Com’è

Se ti fa star meglio

Puoi dormirmi dentro

Anche se poi non è mica il grande hotel

 

Non mi chiedi mai

Veramente come sto

Come vuoi che sto

Non lo so nemmeno io boh

Guardami la faccia e poi decidi tu

Tienimi le braccia così non casco giù giù

 

Giurami che cercherai di stare qui

Anche se vorrei stappartimi di dosso

Anche se perdo la testa

E divento uno stronzo

Un mezzo orso

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.