Aiello, il testo del nuovo singolo "Che canzone siamo"

Musica

“Che canzone siamo” è il nuovo singolo del cantautore calabrese. Il brano arriva dopo il grande successo di “Vienimi (a ballare)”, certificato disco d’oro

Che canzone siamo” è il nuovo singolo di Aiello (FOTO), cantautore calabrese reduce dal successo di “Vienimi (a ballare)”, certificato disco d’oro con 10 milioni di stream e più di 9 milioni di views. Dopo l’album “Ex voto”, trainato dai singoli “Arsenico” e “La mia ultima storia”, Aiello ritorna con un singolo che si pone una domanda, così come scritto dallo stesso artista sui social: “’Che canzone siamo’ è quella domanda che avremmo voluto fare e che non abbiamo fatto, è una confessione rivelatrice, è guardare dritto l’orizzonte, perché il peggio è passato… quando realizzi che incontrarsi è stato il regalo più bello della vita, ma anche perdersi è stato salvifico per tutti”. Scritta da Aiello e prodotta da Iacopo Sinigaglia e Alessandro Forte, la canzone è una ballad contemporanea che si fonde sulla contaminazione di generi, com’è nello stile del cantautore. Aiello mescola cantautorato italiano, pop internazionale e suoni urban, in modo potente ed empatico. La ricercatezza del sound e le parole dirette, mai scontate, scelte per raccontare la fine di una relazione, arrivano dritte al petto e al cuore.

Si tratta della seconda anticipazione del nuovo progetto discografico di Aiello, atteso da un tour nel 2021. Le date per ora riprogrammate (il tour era previsto per la primavera del 2020) vedranno il cantautore esibirsi a Nonantola, Venaria Reale, Milano, Napoli, Roma e Firenze. Queste le date previste:

  • 3 marzo Nonantola (MO), Vox Club
  • 17 marzo Venaria Reale (TO), Teatro della Concordia
  • 20 marzo Milano, Fabrique – SOLD OUT
  • 21 marzo Milano, Fabrique
  • 23 marzo Napoli, Casa della Musica – SOLD OUT
  • 27 marzo Roma, Atlantico Live – SOLD OUT
  • 30 marzo Firenze, Tuscany Hall

Il testo di “Che canzone siamo”

approfondimento

Chi è Aiello, giovane cantautore cosentino

Incontrarsi è stata una fortuna esattamente

come perdersi, come perderti

maledetta Roma

e le canzoni della notte

nelle macchine

non accenderla

se poi è l’ultima

Non mi hai detto che canzone siamo

e adesso non so scordarti

che qualsiasi musica alla radio

sembra quella nostra giusta

per scappare al mare

per svegliarsi assieme

e fare l’amore

e mangiare bene

Ho trovato cicatrici

sotto il letto che piangevano

le ho lasciate lì

non le trovo più

ho incontrato la vicina che ti odiava

e mi ha sorriso un po’

come a dire che

fortuna che non c’è

Non mi hai detto che canzone siamo

e adesso non so scordarti

che qualsiasi musica alla radio

sembra quella nostra giusta

non mi hai detto che indirizzo siamo

e adesso non so trovarti

che qualsiasi bici, moto e auto

sembrano portarmi a te

per scappare al mare

per dormire insieme

e fare l’amore

e mangiare bene

Incontrarsi è stata una fortuna esattamente

come perdersi

come perderti

Spettacolo: Per te