Kurt Cobain, asta record per la chitarra di "Unplugged": venduta per 6 milioni di dollari

Musica

Ad aggiudicarsi la Martin D-18E del 1959 scelta dal leader dei Nirvana per il celebre live del 1993, un imprenditore australiano che progetta microfoni. L'acquirente ha annunciato che intende presentare la chitarra in varie città del mondo e devolvere il ricavato in beneficenza

La chitarra utilizzata da Kurt Cobain (FOTO) durante la registrazione del celebre concerto "Unplugged" dei Nirvana nel 1993 è stata venduta all'asta dalla casa Julien's per sei milioni di dollari, un record per una chitarra.

L'acquirente, presente durante la vendita organizzata a Beverly Hills (California), è l'imprenditore australiano Peter Freedman, fondatore dell'azienda Rde Microphones, che progetta microfoni.

Il capitano d'industria ha annunciato che intende presentare lo strumento in varie città del mondo devolvendo il ricavato in beneficenza a favore del mondo dello spettacolo.

UNPLUGGED IN NEW YORK

approfondimento

Nirvana, i quattro album che hanno fatto la storia

 

La Martin D-18E del 1959 (questo il modello della chitarra) venne scelta da Kurt Cobain per il concerto del gruppo tenuto nel novembre del 1993 cinque mesi prima della sua morte. Quell’esibizione e il relativo album sono da molti considerati come il testamento del cantautore, uno dei punti più alti della produzione dei Nirvana e sicuramente tra i più noti dell’intera carriera del gruppo.

"Unplugged in New York" è il primo album dei Nirvana pubblicato dopo la morte di Kurt Cobain. Il disco è stato premiato con il Grammy Award come miglior album di musica alternativa del 1996. Nel 2007 è stato pubblicato il dvd dell’esibizione con l’aggiunta di cinque brani eseguiti durante le prove: Come As You Are, Polly, Plateau, Pennyroyal Tea e The Man Who Sold the World.

Spettacolo: Per te