Sanremo 2020, il duetto di Tosca e Silvia Perez Cruz: Piazza Grande. Il testo

Il testo di “Piazza Grande”, canzone di Lucio Dalla e scelta da Tosca per la serata dei duetti al Festival di Sanremo 2020

Scopri tutto su Sanremo 2020: lo SPECIALE Festival di Sanremo, 69 edizioni in 69 foto: tutti i cantanti e i vincitori

Dopo aver conquistato con Ron il Festival di Sanremo 1996 grazie al brano “Vorrei incontrarti tra cent’anni”, Tosca decide di omaggiare il cantautore e Lucio Dalla portando sul palco del teatro Ariston “Piazza Grande”. L’artista ha scelto il famoso brano per la terza serata del Festival dedicata alle cover e ai duetti. Con lei sul palco ci sarà Silvia Perez Cruz, cantante spagnola nata a Barcellona e membro delle Las Migas, una band di flamenco sperimentale. L’artista canta in diverse lingue, di cui francese, tedesco, inglese e ben quattro dialetti spagnoli. Tosca partecipa al Festival di Sanremo 2020 con il brano “Ho amato tutto”, un testo che trasmette un messaggio di pace. Queste le parole di Tosca: “C’è bisogno di un’idea positiva, di uscire nuovamente verso una luce. In questo Paese c’è sempre una tendenza al non detto, al torbido, al sorriso ammiccante da dietro le persiane…”

Il testo di “Piazza Grande”

“Piazza Grande” ha partecipato al Festival di Sanremo 1972 e si classificò al quarto posto. Il brano è stato composto da Lucio Dalla, Gianfranco Baldazzi, Sergio Bardotti e Rosalino Cellamare (in arte Ron). Tutto nasce dalla chitarra di quest’ultimo e con un motivo di genere country americano, mentre Lucio Dalla ha spesso sottolineato che si tratta di Piazza Maggiore di Bologna e che parla di un bohémien. Un'altra diffusa versione asserisce che sia Piazza Cavour, sempre a Bologna. Il testo di “Piazza Grande”, canzone che verrà reinterpretata nella serata dei duetti del Festival di Sanremo 2020 da Tosca e Silvia Perez Cruz:

Santi che pagano il mio pranzo non ce n'è

Sulle panchine in Piazza Grande

Ma quando ho fame di mercanti come me qui non ce n'è

Dormo sull'erba e ho molti amici intorno a me

Gli innamorati in Piazza Grande

Dei loro guai dei loro amori tutto so, sbagliati e no

A modo mio avrei bisogno di carezze anch'io

A modo mio avrei bisogno di sognare anch'io

Una famiglia vera e propria non ce l'ho

E la mia casa è Piazza Grande

A chi mi crede prendo amore e amore do, quanto ne ho

Con me di donne generose non ce n'è

Rubo l'amore in Piazza Grande

E meno male che briganti come me qui non ce n'è

A modo mio avrei bisogno di carezze anch'io

Avrei bisogno di pregare Dio

Ma la mia vita non la cambierò mai mai

A modo mio quel che sono l'ho voluto io

Lenzuola bianche per coprirci non ne ho

Sotto le stelle in Piazza Grande

E se la vita non ha sogni io li ho e te li do

E se non ci sarà più gente come me

Voglio morire in Piazza Grande

Tra i gatti che non han padrone come me attorno a me.