Fadi, chi è il cantante tra le Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2020

Fadi
@Facebook

Fadi pronto per Sanremo Giovani. Sul palco dell’Ariston canterà il suo brano “Due noi”

Mescolare la musica nigeriana con De Andrè? Si può fare. O almeno ci prova Thomas O. Fadimiluyi, in arte Fadi, uno dei nomi nuovi del cantautorato nostrano. Porterà sul palco dell’Ariston, nella sezione Nuove Proposte, il suo ultimo brano “Due noi”. Un brano agrodolce costruito su immagini sbiadite e dolci ricordi di “una storia che rimane tra le strade di Bologna”, come la definisce lui stesso.

L’incontro tra la Nigeria e la Riviera romagnola

Il padre, originario dell’etnia Yoruba, arriva in Italia nei primissimi anni Ottanta per imparare l’arte del design di automobili e per coltivare la sua passione verso i motori. Mette su famiglia e inizia a gestire insieme alla moglie un alberghetto a Riccione, in cui crescono il piccolo Thomas e i suoi fratelli fra un “Ciao ciao mare” e una “Romagna mia”. Nella tratta casa-scuola e nell’autoradio del padre suonano le canzoni di Bob Marley, Ray Charles, Fela Kuti. In quella della madre i grandi cantautori italiani: Battisti, Dalla, De Gregori (del quale aprirà poi il concerto di Cesena anni dopo nell’ambito della rassegna “A cielo aperto”). Due mondi che in lui trovano una sintesi perfetta: come mettere insieme Michael Kiwanuka, Celentano e Chuck Berry. Arriva l’adolescenza, il grunge, i Fugazi, i Pearl Jam, gli Afterhours, il gusto per la chitarra elettrica, l’indie romagnolo e le sonorità dei Cosmetic, il nuovo cantautorato e Brunori Sas, le discoteche sulla riviera, i motori. Finisce tutto nel frullatore che a giugno 2018 lo porta a pubblicare il singolo d’esordio "Cardine", accolto positivamente da pubblico e critica. Il brano entra nella Viral 50 di Spotify Italia e viene trasmesso da importanti network radiofonici. Il 26 ottobre è uscito il suo secondo singolo “Se ne va”, ma è con la sua interpretazione di “Rimini” all’interno della compilation “Faber Nostrum”, omaggio della nuova scena musicale italiana a Fabrizio De Andrè prodotto da Sony Legacy, che si fa davvero conoscere.

Il primo album e un mini tour

Con una scelta piuttosto controtendenza, Fadi ha deciso di lanciare il suo album di debutto a pochi giorni dal via del Festival di Sanremo. Il disco omonimo, che raccoglie anche i singoli già pubblicati negli anni passati e che contiene otto tracce, è uscito il 31 gennaio per Sony Music Italy/Picicca. “In questo album ci sono io. Mi sono divertito un casino in ogni fase e non posso che ringraziare tutti coloro che hanno collaborato con me. Mi presento come Fadi, ma accanto a me ho un grande gruppo. Ho messo insieme tutto ciò che mi rappresenta, anche nella copertina. C’è la mia Romagna, i miei amici, i visi autoctoni che mi fanno sentire a casa. Noi siamo abituati a orientarci con il mare…”. Archiviata l’esperienza sanremese sarà poi per l’artista romagnolo la volta di un tour nei club che lo vedrà in giro per l’Italia a partire da aprile. Queste le date finora confermate:

  • Venerdì 10 aprile – Bologna, Covo Club
  • Sabato 11 aprile – Roma, Le Mura
  • Venerdì 17 aprile – Torino, Off Topic
  • Sabato 18 aprile – Milano, Circolo Ohibò