Grammy Awards 2020, 5 cose da sapere su Billie Eilish

Cinque cose da sapere su Billie Eilish, mattatrice dei Grammy Awards 2020 con cinque premi

È stata Billie Eilish la mattatrice dei Grammy Awards 2020: la 18enne ha vinto in tutte le principali categorie: miglior artista esordiente, miglior album dell'anno, miglior canzone dell'anno, miglior registrazione dell'anno e Best Pop Vocal Album. Dopo aver ricevuto il premio per “Bad Guy” la cantante ha dichiarato: «Mi dispiace perché tante altre canzoni avrebbero meritato di vincere. Questo è il mio primo Grammy. Non avrei mai pensato che ciò potesse accadere in tutta la mia vita. Sono una che ama scherzare e che non prende tanto sul serio questo genere di cose, ma voglio dirvi che sono davvero grata e onorata di essere qui tra tutti voi. Vi amo dal profondo. Sono cresciuta guardando tutti voi. Grazie alla mia squadra, alla mia mamma, al mio papà e ai miei migliori amici per avermi tenuto in vita fino ad oggi». Con la conquista dei cinque Grammy Awards nelle categorie principali, Billie Eilish diventa la più giovane artista a conquistare questo traguardo oltre a battere Taylor Swift. Infatti la 18enne ha vinto come miglior singolo e album battendo di due anni la cantante di “Fearless” che conquistò entrambi i premi nel 2010.

Il successo nato dal web

Un trionfo per una ragazza che fin da piccola ascoltava i Beatles, Avril Lavigne, poi rap e hip hop e in seguito alternative rock. Un mix perfetto che le ha permesso di plasmare la sua musica e di imporsi immediatamente nel mercato discografico internazionale. Un successo nato nel 2015 quasi per caso grazie a Soundcloud, Spotify e YouTube. Il brano “Ocean Eyes”, scritto dal fratello maggiore Finneas, riscosse così tanta popolarità da spiazzare la stessa Billie che non sapeva ancora se intraprendere una carriera nella musica.

Famosa prima di pubblicare l’album d’esordio

Per capire meglio il successo di Billie Eilish, basti pensare che ancora prima di pubblicare il suo primo album, l’account Youtube aveva già oltre 13 milioni di iscritti. Un’artista nata e diventata grande grazie al web e che racchiude la capacità e le opportunità che un mezzo del genere può offrire a chiunque.

Il paragone di Dave Grohl

La sua musica ha colpito numerosi artisti e ora colleghi. Tra questi anche Dave Grohl che l’ha paragonata ai Nirvana, specificando che a Billie Eilish sta succedendo oggi quel che negli anni Novanta accadde al suo gruppo: “Billie Eilish è il futuro del rock”. Difficile però imprigionarla in un unico genere, perché i brani della 18enne sono il frutto di un insieme di generi diversi grazie anche al lavoro del fratello Finneas, presente ai Grammy Awards 2020 e anche lui ovviamente vincitore.

Il rapporto con la famiglia

Del resto Billie Eilish è cresciuta in una famiglia di artisti, la madre le fa da manager e il fratello crea e produce da sempre le sue canzoni. Queste le parole del ragazzo durante la cerimonia: «Non ho proprio idea di cosa dire perché non pensavo che avremmo mai vinto. Non abbiamo scritto un album per vincere premi: abbiamo scritto un album sulla depressione, sui pensieri suicidi, sui cambiamenti climatici … Siamo qui confusi e grati».

Vegana, no a droghe e alcool

Billie, come il fratello Finneas, è vegana e non ama per niente alcol e droghe: “Ho cose infinitamente più interessanti da fare nella vita”. Sulla ragione che l’ha spinta ad essere vegana ha invece spesso dichiarato: “Perché dovresti mangiare un animale quando puoi mangiare delle patatine fritte?”. Un’artista eclettica, non convenzionale e che non ama le mode, ma soprattutto una stella della musica già entrata nella storia grazie al trionfo ai Grammy Awards 2020.