Fabri Fibra, le canzoni più famose

Musica

Le hit di Fabri Fibra, dalla scena underground al successo commerciale: ecco le canzoni più famose del rapper

Fabri Fibra è il nome d’arte con cui tutti conoscono Fabrizio Tarducci, un vero e proprio punto di riferimento per il rap in Italia. La sua carriera è iniziata nella scena hip hop underground a metà degli anni ’90, ma l’esordio solista è arrivato nel 2002 con l’album “Turbe giovanili”. Negli anni il suo successo è cresciuto esponenzialmente grazie alla scrittura tagliente e al flow di indiscusso valore che caratterizza i suoi brani. Fratello maggiore del rapper Nesli, Fabri Fibra ha conquistato un pubblico sempre più vasto, affermando il suo nome nel panorama musicale italiano. Dagli inizi di carriera ad oggi, ecco le sue canzoni più famose:

  • Applausi per Fibra
  • Bugiardo
  • In Italia
  • Tranne te
  • Stavo pensando a te
  • Pamplona

Applausi per Fibra

“Applausi per Fibra” è il singolo di lancio di “Tradimento”, album del 2006 che ha segnato il passaggio di Fabri Fibra da un’etichetta indipendente a una major (proprio a questa scelta è riferito il titolo). Nel video del brano compaiono anche Big Fish e Nesli, fratello minore di Fibra. Tutti i personaggi della clip indossano una maglietta con su scritto “Io odio Fabri Fibra”. “Tradimento” si è piazzato in vetta alle classifiche dopo una sola settimana dalla sua uscita, mantenendo un linguaggio esplicito e provocatorio.

Bugiardo

“Bugiardo” è il primo singolo estratto dall’omonimo album in studio del 2007. Il video del brano resta sempre tanto ironico quanto provocatorio, sin dalla scena iniziale in cui Fabri Fibra accende la televisione e si sente preso in causa dalle parole Nicola Savino, che lo ritiene il peggiore cantante che abbia mai messo in radio. Presenti nella clip anche Nesli e Vacca.

In Italia

Contenuto nell’album “Bugiardo” è anche “In Italia”, singolo che ha visto la celebre collaborazione tra Fabri Fibra e Gianna Nannini. La versione in featuring con la cantautrice toscana, che presta la sua voce al ritornello, è inclusa nella riedizione 2008 del disco, intitolata “Bugiardo: New Version”. La canzone è stata prodotta da Big Fish. Il testo mette in evidenza molti problemi dell’Italia contemporanea, tra criminalità, precariato, malasanità e corruzione. Il video vede il rapper in analisi da una psicologa, interpretata da Ambra Angiolini.

Tranne te

Tormentone per mesi è stato “Tranne te”, secondo singolo estratto dall’album Controcultura (2010). La canzone si distacca musicalmente dalle precedenti produzioni del rapper, con una base tendente alla musica house. La produzione è stata affidata ai Medeline e Michele Canova Iorfida. Il brano è una critica al “rap di massa”, o per meglio dire commerciale, sempre più scadente col passare degli anni. Nel 2011 è uscito il relativo EP digitale “Tranne te (Rap futuristico EP)”, con tre remix firmati rispettivamente da Marracash e Dargen D’Amico, da Redman e Soprano, e l’ultimo da Michele Canova Iorfida.

Stavo pensando a te

“Stavo pensando a te” è il terzo singolo estratto da “Fenomeno”, l’album in studio più recente di Fabri Fibra, pubblicato nel 2017. Tra i brani più sentimentali del rapper, il testo descrive le emozioni che si provano quando si ricorda qualcosa che non tornerà più, non importa se bello o brutto. La canzone è stata realizzata anche in una versione in duetto con Tiziano Ferro.

Pamplona

Nel ritornello di “Pamplona” ritroviamo la voce di Tommaso Paradiso, ex frontman dei Thegiornalisti. Fabri Fibra ha scritto il pezzo in collaborazione con Dario Faini (Dardust), Davide Petrella e Vanni Casagrande, mentre la produzione è stata affidata a Mace. Riff di tromba tra glamour e cronaca nera, la solita ironia di Fibra per questo brano super pop.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.