Eurovision Song Contest 2019: la scaletta delle esibizioni previste

La prima a esibirsi sarà l'Armenia , mentre a chiudere la serata toccherà all'Azerbaigian

Eurovision, chi ha vinto negli ultimi 10 anni Eurovision 2019, i primi finalisti

Dopo il debutto di martedì 14 maggio, con l’annuncio dei primi dieci Paesi finalisti, per la 64esima edizione dell’Eurovision Song Contest è già tempo della seconda semifinale, prevista per giovedì 16 maggio.

In gara, 18 stati che si sfideranno a suon di brani inediti, al fine di staccare un biglietto per la finale prevista per sabato 18 maggio, dove - tra gli altri - canterà anche Mahmood, candidato per l’Italia.

Eurovision Song Contest: la sorprese della prima semifinale

Ma quante e quali sorprese dobbiamo aspettarci? Difficile prevederlo, soprattutto in virtù di quanto accaduto al primo live, che ha visto cadere alcune delle «grandi», date per scontate come finaliste.

Tra coloro che non ce l’hanno fatta, potenze come il Montenegro e l’Ungheria, che non arriva in finale per la prima volta dopo nove anni, ma soprattutto il Portogallo, vincitore nel 2017 con «Amar Pelos Dois» di Salvador Sobral, che aveva avuto la meglio sul «nostro» Francesco Gabbani e la sua scimmia ballerina.

Eurovision Song Contest: la scaletta della seconda semifinale

Di sicuro, per il momento, c’è soltanto l’ordine di esibizione con cui gli ultimi 18 stati saliranno sul palco del centro Expo di Tel Aviv. Eccolo, qui di seguito:

01 - Armenia, Srbuk con «Walking Out»
02 - Irlanda, Sarah Mc Ternan con «22»
03 - Moldavia, Anna Odobescu con «Stay»
04 - Svizzera, Luca Hanni con «She got Me»
05 - Lettonia, Carousel con «That Night»
06 - Romania, Ester Peony con «On a Sunday»
07 - Danimarca, Leonora con «Love is Forever»
08 - Svezia, John Lundvik con «Too Late for Love»
09 - Austria, Paenda con «Limits»
10 - Croazia, Roko con «The Dream»
11 - Malta, Michela con «Chameleon»
12 - Lituania, Jurijus Veklenko con «Run with the Lions»
13 - Russia, Sergey Lazarev con «Scream»
14 - Albania, Jonida Maliqi con «Khteju tokes»
15 - Norvegia, KeiiNO con «Spirit in the Sky»
16 - Paesi Bassi, Duncan Laurence con «Arcade»
17 - Macedonia Nord, Tamara Todevska con «Proud»
18 - Azerbaigian, Chingiz con «Truth»