Noel Gallagher al Concerto del Primo Maggio: le canzoni famose

Noel Gallagher
@Getty Images

Noel Gallagher sarà il super ospite internazionale sul palco del Concerto del Primo Maggio a Roma

L’appuntamento allo storico Concertone del Primo Maggio in Piazza San Giovanni in Laterano a Roma si fa sempre più vicino. Per l’edizione 2019, oltre ai tantissimi artisti della scena musicale italiana, salirà sul palco un super ospite internazionale: Noel Gallagher con i suoi High Flying Birds. L’ex Oasis è conosciuto in tutto il mondo come pioniere del britpop: negli anni ’90 la band di Manchester, formata insieme al fratello Liam, ci ha regalato canzoni indimenticabili, che continuano tuttora a conquistare intere generazioni. Dopo sette album in studio all’attivo, nel 2009 Noel ha deciso di abbandonare ufficialmente il gruppo dichiarando di «non poter lavorare con Liam un giorno in più». L’anno successivo ha dato il via a un nuovo progetto solista, facendosi accompagnare da diversi musicisti, i “Noel Gallagher’s High Flying Birds”. Dal 2011 ad oggi ha pubblicato tre album: l’omonimo debut, “Chasing Yesterday” nel 2015 e “Who Built The Moon?” nel 2017. In attesa di vederlo sul palco di Piazza San Giovanni per il Concertone, ecco un ripasso delle sue canzoni più famose (comprese, ovviamente, le hit scritte per gli Oasis):

  1. The Death Of You And Me
  2. If I Had A Gun…
  3. In The Heat Of The Moment
  4. Holy Mountain
  5. If Love Is The Law
  6. Wonderwall
  7. Don’t Look Back In Anger
  8. Champagne Supernova
  9. Live Forever
  10. Spot Crying Your Heart Out

The Death Of You And Me

“The Death Of You And Me” ha segnato ufficialmente l’inizio della carriera solista di Noel Gallagher dopo aver lasciato gli Oasis. Si tratta del primo singolo estratto dal disco d’esordio (omonimo) dei suoi “Noel Gallagher’s High Flying Birds”. Il brano è stato pubblicato il 21 agosto 2011 in digitale, e il giorno successivo in formato CD e 45 giri. Il debut album di questo nuovo progetto firmato Noel Gallagher si è piazzato direttamente in vetta alla classifica britannica, con oltre 120.000 copie vendute in sei giorni. Nonostante sia stato pubblicato a ottobre, risulta il secondo album rock più venduto nel Regno Unito nel 2011.

If I Had A Gun…

Un altro estratto dal debut album “Noel Gallagher’s High Flying Birds”: la prima versione di “If I Had A Gun…” è stata scritta da Noel nell’aprile 2009 a Lima, in Perù, durante il tour degli Oasis a supporto del loro ultimo disco “Dig Out Your Soul”. Il brano avrebbe dovuto essere il singolo di lancio del disco, ma per timore che gli ascoltatori pensassero «è grandiosa, ma sembra qualcosa degli Oasis» la scelta è poi ricaduta su “The Death Of You And Me”. Il video di “If I Had A Gun…” costituisce il primo episodio di una trilogia chiamata “Ride The Tiger”, completata dalle clip dei precedenti singoli “The Death Of You And Me” e “AKA… What A Life!”.

In The Heat Of The Moment

“In The Heat Of The Moment” è il primo singolo estratto da “Chasing Yesterday” (2015), secondo album dei Noel Gallagher’s High Flying Birds. Secondo quanto dichiarato dallo stesso Noel, l’ispirazione per questa canzone gli è arrivata grazie a un documentario in cui un astronauta paragonava la sua esperienza nello spazio a «toccare il volto di Dio». Cronologicamente, si tratta dell’ultimo brano composto per il disco. È probabilmente il pezzo solista di Gallagher più conosciuto, sicuramente il più ascoltato su Spotify.

Holy Mountain

“Holy Mountain” è il primo singolo che ha anticipato l’uscita di “Who Built The Moon?”, ultimo album dei Noel Gallagher’s High Flying Birds pubblicato il 24 novembre 2017. Il brano è stato lanciato il 9 ottobre 2017 in digitale, prodotto da David Holmes.

If Love Is The Law

L’ultimo singolo attualmente pubblicato dal progetto solista di Noel Gallagher: “If Love Is The Law” è il quarto brano estratto dall’album “Who Built The Moon?”. Il videoclip della canzone, diretto da Mike Bruce, è anche il trailer del film “Stranded On The Earth”.

Wonderwall

Non c’è bisogno di grandi presentazioni per “Wonderwall”, la canzone più conosciuta degli Oasis. Si tratta del terzo singolo estratto dal celeberrimo album “(What’s The Story) Morning Glory”, in assoluto tra i più rappresentativi del movimento britpop degli anni ’90: in Inghilterra il disco è rimasto in classifica per quasi tre anni, guadagnandosi 14 dischi di platino. “Wonderwall”, letteralmente “il muro delle meraviglie”, è una parola nonsense, omaggio al chitarrista dei Beatles George Harrison che aveva così intitolato il suo primo album solista (“Wonderwall Music” del 1968). La canzone è stata scritta da Noel Gallagher, autore della stragrande maggioranza dei brani degli Oasis.

Don’t Look Back In Anger

“Don’t Look Back In Anger” è il quarto singolo estratto da “(What’s The Story) Morning Glory”, nonché il secondo brano della band ad aver raggiunto il primo posto nelle classifiche musicali del Regno Unito. Oltre ad esserne l’autore, Noel Gallagher ha anche personalmente interpretato la canzone: è il primo singolo degli Oasis in cui ha preso il posto del fratello Liam come voce principale.

Champagne Supernova

“Champagne Supernova” è la lunga traccia di chiusura (oltre sette minuti) dell’album “(What’s The Story) Morning Glory” degli Oasis. Il brano è stato pubblicato come singolo solo in Francia, Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda, ma ha raggiunto un grande successo in tutto il mondo, anche grazie al videoclip diretto da Nigel Dick. La canzone è stata scritta da Noel Gallagher e cantata da Liam.

Live Forever

“Live Forever” è il terzo singolo estratto dal debut album degli Oasis “Definitely Maybe” del 1994. Anche questo brano è stato scritto da Noel Gallagher, ed è stata la prima canzone della band a entrare nella Top 10 della classifica UK. Sulla copertina del singolo vi è la casa d’infanzia di John Lennon, 251 di Menlove Avenue a Liverpool.

Spot Crying Your Heart Out

“Spot Crying Your Heart Out”, secondo singolo estratto dal quinto album in studio degli Oasis, “Heathen Chemistry” (2002). Noel Gallagher, autore del brano, inizialmente non voleva che il brano uscisse come singolo perché gli «sembrava che sarebbe stato come rifare qualcosa di già fatto, ma tutti dicevano “sei completamente pazzo”».