"Vietato Morire": la canzone di Ermal Meta nel libro sulle prove Invalsi

Inserire immagine
@Getty Images

Un traguardo davvero notevole per l'artista che vede il testo di "Vietato Morire"  all'interno del libro sulle prove Invalsi.

Ermal Meta: dopo il tour teatrale nuovi concerti nel 2020 Ermal Meta, annunciate nuove date per l'instore tour

“Vietato Morire” finisce addirittura tra i banchi di scuola. Il testo della canzone è stato inserito all’interno di un libro per la preparazione alle prove Invalsi per la scuola secondaria di primo grado. Grande orgoglio per Ermal Meta che ha visto così una sua opera accanto ai testi dei grandi scrittori del Novecento, solitamente proposti per far esercitare gli studenti italiani.

Il brano, presentato sul palco della 67° edizione del Festival di Sanremo e classificatosi al terzo posto, è valso al cantante la grande esplosione mediatica che nel giro di poco tempo lo ha fatto diventare uno dei cantautori più apprezzati del nostro paese grazie anche a testi che assomigliano a poesie e ad arrangiamenti ben costruiti in grado di dare quel tocco di magico e magnetico alla canzone.

I ringraziamenti di Ermal Meta

Ieri pomeriggio l’artista ha ripostato la notizia sul suo profilo Twitter ufficiale aggiungendo un semplice fa significativo commento attraverso l’emoticon di due mani intente a ringraziare. Grande entusiasmo ovviamente da parte del pubblico e dei suoi fan che hanno visto il grande artista della musica italiana all’interno di un libro scolastico.

Il significato di “Vietato Morire”

Il brano, scritto e composto da Ermal, tratta un tema molto importante e sempre più al centro dei media, ovvero la violenza domestica. La canzone rappresenta un forte e accorato appello a non mollare mai qualunque brutta circostanza ci presenti la vita. Il pubblico ha subito amato questo pezzo fin dal primo ascolto e oggi il singolo vanta un disco di platino per aver venduto oltre 50.000 copie su suolo italiano mentre il video ufficiale ha abbondantemente superato 50 milioni di visualizzazioni.

Ermal Meta: grandi successi

Periodo d’oro per l’artista che album dopo album e singolo dopo singolo continua a mietere successi. Il suo ultimo disco “Non abbiamo armi”, pubblicato nel febbraio del 2018, è stato certificato con un disco di platino così come il primo singolo estratto “Non mi avete fatto niente”, in coppia con Fabrizio Moro, vincitore della 68° edizione del Festival di Sanremo e portabandiera dell’Italia all’Eurovision Song Contest 2018. Grandi riscontri anche per gli altri singoli estratti dal disco, tra i quali la bellissima “Piccola Anima” con Elisa.

"Vietato Morire": il testo

Ricordo quegli occhi pieni di vita
E il tuo sorriso ferito dai pugni in faccia
Ricordo la notte con poche luci
Ma almeno là fuori non c’erano i lupi
Ricordo il primo giorno di scuola
29 bambini e la maestra Margherita
Tutti mi chiedevano in coro
Come mai avessi un occhio nero
La tua collana con la pietra magica
Io la stringevo per portarti via di là
E la paura frantumava i pensieri
Che alle ossa ci pensavano gli altri
E la fatica che hai dovuto fare
Da un libro di odio ad insegnarmi l’amore
Hai smesso di sognare per farmi sognare
Le tue parole sono adesso una canzone
Cambia le tue stelle, se ci provi riuscirai
E ricorda che l’amore non colpisce in faccia mai
Figlio mio ricorda
L’uomo che tu diventerai
Non sarà mai più grande dell’amore che dai
Non ho dimenticato l’istante
In cui mi sono fatto grande
Per difenderti da quelle mani
Anche se portavo i pantaloncini
La tua collana con la pietra magica
Io la stringevo per portarti via di là
Ma la magia era finita
Restava solo da prendere a morsi la vita
Cambia le tue stelle, se ci provi riuscirai
E ricorda che l’amore non colpisce in faccia mai
Figlio mio ricorda
L’uomo che tu diventerai
Non sarà mai più grande dell’amore che dai
Lo sai che una ferita si chiude e dentro non si vede
Che cosa ti aspettavi da grande, non è tardi per ricominciare
E scegli una strada diversa e ricorda che l’amore non è violenza
Ricorda di disobbedire e ricorda che è vietato morire, vietato morire
Cambia le tue stelle, se ci provi riuscirai
E ricorda che l’amore non ti spara in faccia mai
Figlio mio ricorda bene che
La vita che avrai
Non sarà mai distante dell’amore che dai
Ricorda di disobbedire
Perché è vietato morire
Ricorda di disobbedire
Perché è vietato morire
Perché è vietato morire
Vietato morire