Le canzoni più famose di Emis Killa

Emis Killa
@Kikapress

Da “Dietro front” a “Rollercoaster”: le canzoni più conosciute e apprezzate di Emis Killa

È senz’altro tra i rapper più conosciuti e apprezzati del momento. Soprattutto dal pubblico più giovane. Ha da poco pubblicato “Supereroe”, il suo quarto album di inediti. Naturalmente stiamo parlando di Emis Killa, nome d’arte di Emiliano Rudolf Giambelli, rapper nato a Vimercate – una cittadina della provincia di Milano – e classe ’89. Nella sua discografia si contano moltissime collaborazioni: da Fabri Fibra a Gué Pequeno e da Tormento a Marracash, passando per Neffa. Insomma: i nomi più importanti e blasonati del rap “made in Italy”. Ma vediamo ora quali sono le canzoni più conosciute e apprezzate dell’artista milanese. Le canzoni più famose di Emis Killa:

  1. Dietro front
  2. Scordarmi chi ero
  3. Parigi
  4. Fuoco e benzina
  5. Rollercoaster

Dietro front (da L’erba cattiva, 2012)

Cominciamo con “Dietro front”, una canzone contenuta proprio nell’album di debutto di Emis Killa, datato 2012. Un brano in cui il giovane rapper dimostrava già di avere parecchie cartucce a disposizione, visto il featuring con Fabri Fibra: quello che a ragione può essere considerato il re assoluto del rap nel nostro Paese. Il pezzo è stato il terzo estratto dal primo disco dell’artista milanese. E alla produzione vediamo un altro “mito” del genere: Big Fish.

Scordarmi chi ero (da Mercurio, 2013)

Siamo nel 2013. L’album in questione è “Mercurio”, il secondo del rapper, capace di “sfornare” quindi due dischi in due anni. “Scordarmi chi ero” è il primo brano estratto da quel lavoro. L’uscita del pezzo è stata accompagnata anche dalla pubblicazione di un videoclip, diretto dal regista Roberto “Saku” Cinardi. Anche in questo caso troviamo la produzione di Big Fish, insieme ad Alessandro Erba.

Parigi (da Terza stagione, 2016)

Dopo aver pubblicato due album in due anni, Emis Killa fa registrare ben tre anni di silenzio discografico. Quindi decide di tornare con un nuovo pezzo, questa volta cantato in duetto con Neffa. “Parigi” è la storia di un amore appena terminato, in cui il protagonista è lo stesso ragazzo che canta, che evidentemente non riesce a superare la fine della storia, né la distanza da quella che fino a poco tempo prima era la sua “lei”. Il brano è ambientato a Parigi, città a cui Emis Killa ha dichiarato di essere molto legato.

Fuoco e benzina (da Supereroe, 2018)

Veniamo ora a “Supereroe”, il disco più recente di Emis Killa. “Fuoco e benzina” è proprio il secondo singolo estratto da questo suo quarto lavoro ed è in rotazione radiofonica dal 12 ottobre. Una canzone che parla di passato, di adolescenza. Esplosiva, appunto. Emis Killa ha dichiarato che qualcuno l’avrebbe voluto a Sanremo. Con delle modifiche, però. Che lui non ha fatto. E quindi eccola pubblicata in “Superoe”.

Rollercoaster (da Supereroe, 2018)

Primo singolo estratto da “Supereroe”, il pezzo è stato prodotto da Don Joe e non più quindi dall’un tempo inseparabile Big Fish. Della canzone è stato pubblicato anche un videoclip, diretto dai registi Marc Lucas e Igor Gsbesic e con protagonista una coppia di anziani che rivive il loro primo amore durante una notte estiva.