Jovanotti, il nuovo singolo è "Chiaro di luna": il testo e le curiosità

Jovanotti

Jovanotti presenta il video del nuovo singolo "Chiaro di Luna", ambientato a Asmara. Il testo e le curiosità sulla canzone e sul video

È stato pubblicato il nuovo video di Jovanotti che accompagna “Chiaro di Luna”, sesto singolo dell’album “Oh, Vita!”, triplo disco di platino. L’arrivo del nuovo brano arriva a pochi giorni dall’uscita di “Oh, Live!”, dvd che riprende le immagini del Lorenzo Live 2018, tour dei record della scorsa stagione. Il video di “Chiaro di Luna” era atteso da tempo, essendo la canzone una delle più apprezzate dell’ultimo lavoro discografico di Lorenzo Cherubini. Il brano è già disco d’oro ed è tra le più ascoltate sulle piattaforme di streaming musicale. Ambientato ad Asmara, in Eritrea, il video racconta la storia d’amore di due ragazzi. La città è nel cuore di Jovanotti perché tanti anni fa il nonno del cantautore aveva vissuto e lavorato lì come camionista. In quel luogo si intrecciano Italia e Africa e ci sono tanti segni del nostro Paese: «non bisogna cercarli ti ci ritrovi dentro e dopo un po’ non ci fai più caso perché è semplicemente il panorama architettonico dentro al quale siamo cresciuti», dice Lorenzo. Nel video il cantautore originario di Cortona è un musicista che si trova in città e la sera suona le canzoni nel bar del Cinema Roma. I protagonisti sono due ragazzi innamorati che assistono al suo spettacolo ma forse è la loro ultima notte insieme e non si rivedranno più. Prima di lasciarsi decidono di ballare dolcemente abbracciati “Chiaro di Luna”.

Il video di "Chiaro di Luna" girato ad Asmara

Queste le parole di Lorenzo Cherubini sul video: «Sapevo poco dell’Eritrea, avevo solo sentito o letto qualche racconto dell’Africa orientale dei tempi che fu colonia. Le notizie riportano che moltissimi dei ragazzi che arrivano in Italia attraverso il mediterraneo sono Eritrei e da tanto volevo andarci; per me è solo viaggiando fuori dai circuiti del turismo che si può conoscere qualcosa per davvero di un luogo. Lo avevo già programmato, in solitaria zaino e via. Poi ho sentito che quello era il posto giusto per questa canzone e non c’era nessuna alternativa che mi convinceva allo stesso modo. Volevo raccontare l’Africa senza stereotipi su quel continente, perché non esiste luogo al mondo più complesso e più legato al nostro destino, e gli stereotipi e le generalizzazioni fanno sempre solo male. I ragazzi non scappano se trovano opportunità e maggiori spazi di lavoro. Sono orgogliosi di starci o di tornarci. Proprio come Yonas, un giovane eritreo esperto di video che ci ha fatto il backstage e che ha deciso di recente di tornare dall'Italia ad Asmara con sua moglie e sua figlia. Asmara è un assurdo stranissimo bellissimo posto che da noi è come un 'rimosso collettivo', ma mi ha toccato il cuore. Come fece con mio nonno che si chiamava come me, in un altro tempo, con altri desideri in un mondo così diverso ma dal futuro altrettanto imprevedibile».

Il testo di "Chiaro di Luna"

Prima dell’uscita del video, Lorenzo Cherubini aveva parlato sui social del suo ultimo lavoro ammettendo che sarebbe stato uno dei video più belli della sua carriera. Anche la stessa canzone è una delle più sentite da Lorenzo: «Quando l’abbiamo ascoltata con Rubin ci siamo subito resi conto che si trattava della melodia più importante del disco e forse per questo abbiamo scelto di realizzarla ottenendo il massimo dell’emozione, riducendo al minimo essenziale l’arrangiamento». “Chiaro di Luna”, scritta da Lorenzo Cherubini, è dedicata alla moglie Francesca ed ha subito colpito critica e pubblico fin dal primo ascolto. Questo il testo della canzone:

"Hey, hey, hey, hey, hey

Proverò a pensarti mentre mi sorridi

La capacità che hai di rasserenare

Mi hai insegnato cose che non ho imparato

Per il gusto di poterle reimparare

Ogni giorno mentre guardo te che vivi

E mi meraviglio di come sai stare

Vera dentro un tempo tutto artificiale

Nuda tra le maschere di carnevale

Luce dei miei occhi, sangue nelle arterie

Selezionatrice delle cose serie

Non c'è niente al mondo che mi deconcentri

Non c'è cosa bella dove tu non c'entri

Dicono "finiscila con questa storia

Di essere romantico fino alla noia"

Certo hanno ragione, è gente intelligente

Ma di aver ragione non mi frega niente

Voglio avere torto mentre tu mi baci

Respirare l'aria delle tue narici

Come quella volta che abbiamo scoperto

Che davanti a noi c'era uno spazio aperto

Che insieme si può andare lontanissimo

Guardami negli occhi come fossimo

Complici di un piano rivoluzionario

Un amore straordinario

E non esiste paesaggio più bello della tua schiena

Quella strada che porta fino alla bocca tua

Non esiste esperienza più mistica e più terrena

Di ballare abbracciato con te al chiaro di luna

Emozioni forti come il primo giorno

Che fanno sparire le cose che ho intorno

Cercherò il tuo sguardo nei posti affollati

La tua libertà oltre i fili spinati

Non potrai capire mai cosa scateni

Quando mi apri la finestra dei tuoi seni

Quel comandamento scritto sui cuscini

Gli innamorati restan sempre ragazzini

Io non lo so dove vanno a finire le ore

Quando ci scorrono addosso e se ne vanno via

Il tempo lava ferite che non può guarire

L'amore è senza rete e senza anestesia

C'è un calendario sul muro della mia officina

Per ogni mese una foto futura di te

Che sei ogni giorno più erotica, o mia Regina

Non c'è un secondo da perdere

E impazzisco baciando la pelle della tua schiena

Quella strada che porta fino alla bocca tua

Non esiste esperienza più mistica e più terrena

Di ballare abbracciato con te al chiaro di Luna

Abbracciato con te

Abbracciato con te

Abbracciato con te

Con te al chiaro di Luna

Hey, hey, hey, hey, hey

Hey, hey, hey, hey, hey

Hey, hey, hey, hey, hey

Hey, hey, hey, hey, hey

Abbracciato con te"